ambiente

Concorso fotografico "Biodiversità della Valle dei Calanchi. Il Paradiso delle Api"

martedì 31 dicembre 2019
di Davide Pompei
Concorso fotografico "Biodiversità della Valle dei Calanchi. Il Paradiso delle Api"

Le rigide temperature invernali di questi giorni potrebbero inibire. Eppure la stagione fredda ma, almeno in certe ore, assolata è ugualmente propizia per immortalare paesaggi, singole piante ed alberi e, con un po' di fortuna, scovare vecchi alveari selvatici. Per chi, poi, proprio non se la sente di uscire di casa in cerca di insetti ronzanti da spiare non resta che attingere ai propri archivi fotografici e proporre almeno uno degli scatti ed iscriverlo al concorso fotografico "Biodiversità della Valle dei Calanchi. Il Paradiso delle Api", dove fioriscono 32 specie diverse di orchidee.

L'iniziativa è promossa dal Museo Naturalistico di Lubriano – Monumento Naturale "Balza di Seppie" con il supporto del Comune di Lubriano e il contributo della Regione Lazio nell'ambito del progetto "Miele, api e biodiversità nelle tradizioni rurali della Valle dei Calanchi". Quest'ultima, anche nella sua veste invernale, offre molteplici ispirazioni a chi sa guardarla. Il concorso è aperto a tutti e la partecipazione è gratuita. Le opere dovranno essere inviate in file digitale in formato .jpg, profilo colore sRGB, nelle dimensioni di 3200 pixel lato maggiore, 300 dpi e non superiore a 3 MB.

"Sull'immagine – recita il regolamento – è fatto divieto di apporre il nome e il cognome dell'autore, il titolo, ma anche sigle, firme o segni particolari. Altresì, si invitano gli autori a rinominare i file, inserendo il cognome dell'autore, la lettera iniziale del nome e la data di invio". Per inviare i propri scatti c'è tempo ancora fino a giovedì 9 gennaio. È possibile farlo attraverso WeTransfer all'indirizzo e-mail direzione@museolubriano.com. Ogni autore dovrà inviare nel testo della mail anche i suoi recapiti telefonici.

Quest'ultimo autorizza il Museo Naturalistico di Lubriano alla pubblicazione e alla diffusione dell'opera senza fini di lucro, citando sempre l'autore. Tutte le opere partecipanti verranno stampate su supporto da interni: L 420 x 297 mm (orizzontale) ovvero L 297 x 420 mm (verticale) ed esposte al museo per tutto il 2020. I risultati saranno pubblicati su www.museolubriano.com, www.parchilazio.it/monumento_naturale_balza_di_seppie o sulla Pagina Facebook del Museo Naturalistico di Lubriano.

I premi consistono in buoni acquisto – primo di 250 euro, secondo di 100 euro, terzo di 50 euro – da utilizzare al negozio Foto Video Mecarini di Viterbo. La Commissione che valuterà le opere si riserva di istituire premi speciali per quegli scatti che verranno reputati particolarmente meritevoli. La premiazione del concorso, con esposizione di tutte le opere partecipanti, avverrà domenica 12 gennaio nella Sala Video del Comune di Lubriano, in Viale I° Maggio, 61. La partecipazione al concorso, attraverso l'invio delle foto, implica la completa e incondizionata accettazione del regolamento.

Per ulteriori informazioni:
www.museolubriano.com

Commenta su Facebook