ambiente

Il Comune avvia un progetto pilota contro le processionarie

martedì 12 marzo 2019
Il Comune avvia un progetto pilota contro le processionarie

L'Ufficio Ambiente del Comune di Manciano ha messo a punto un piano innovativo e unico nel suo genere per debellare le processionarie, insetti molto pericolosi per la salute dell’uomo, degli animali (soprattutto domestici) e altamente distruttivi per le pinete a causa del loro potenziale urticante. A dicembre 2018, il Comune ha commissionatouno “studio di fattibilità” per valutare la diffusione della processionaria nei luoghi pubblici e ad uso pubblico, come scuole e parchi, del centro abitato di Manciano.

A seguito di questo studio, sempre nel mese di dicembre, il Comune ha provveduto a far rimuovere i nidi più vicini al suolo e nei primi giorni del mese di marzo ad apporre alcune trappole sui tronchi degli alberi attaccati dalla processionaria, al fine di catturarla prima che essa potesse scendere a terra. Queste prime azioni fanno parte di un progetto pilota che, con il tempo, sarà esteso a tutti i centri abitati del mancianese, interessati da questa problematica.

“E’ importante – spiega l’assessore all’Ambiente del Comune di Manciano, Daniela Vignali - che i cittadini siano messi a conoscenza dei pericoli che può causare un insetto del genere che purtroppo è ampiamente diffuso nel nostro territorio. Ma è ancora più importante il lavoro di bonifica svolto dal nostro Comune, estremamente innovativo ed efficacie volto ad eliminare le processionarie senza utilizzare armi da fuoco, profondamente sconsigliato dalle autorità competenti e senza utilizzare sostanze nocive per l’ambiente. Queste trappole, segnalate sui tronchi delle piante infestate, sono la risposta immediata e valida per eliminare dalla radice un problema, a tutela della salute pubblica e nel pieno rispetto dell’ambiente. Mai nessuno – conclude Vignali - prima di questa amministrazione era riuscito a realizzare un progetto di questo tipo che diventerà modello per altre realtà”.

“La tutela della salute pubblica, soprattutto di quella dei bambini e degli animali – afferma il sindaco di Manciano, Mirco Morini - è un aspetto fondamentale sul quale un’amministrazione deve investire. Il progetto portato avanti dall’ufficio Ambiente del Comune di Manciano ha un duplice obiettivo, quello di mettere in sicurezza l’ambiente in cui vive la comunità e quello di diventare un modello per altri Comuni”.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 marzo

Orvieto basket in trasferta a Foligno, sfida tra le big del campionato

Proiezione del documentario "Un monte d'acqua" e dibattito sull'impatto della geotermia

"Propaganda and Ideology in Rome". A Orvieto gli studenti del master in Storia antica della University College London

Orvieto Basket. Delusione reatina per l'Under 17

Avviate le attività di riproduzione per le specie ittiche. Divieti di pesca, ecco dove

Sale il livello dei fiumi, Paglia e Chiani "osservati speciali"

Azzurra, Cagliari – Orvieto 82-70 ma la salvezza è molto più vicina. Ultimo appuntamento della regular season

Dal Vinitaly una prospettiva per dare maggiore evidenza al vino di Orvieto e al Territorio

"La fotografia si tinge di rosa". Dopo il contest, arriva la mostra

Caccia ai ladri nell’Orvietano, scappano a piedi dopo un lungo inseguimento

City Camps a Ficulle con l'Associazione Culturale Linguistica Educational

Edilizia: sindacati, settore "massacrato". Il rinnovo del contratto integrativo è un'occasione per il rilancio

Terza edizione de "La Città del Corpus Domini" nel segno della bellezza

Con l'Umbria che si sveglia presto. Sette punti per un contratto elettorale dell'Orvietano con la presidente Marini

Intercity 581, l'Autorità di Regolazione dei Trasporti si attiva verso Rfi e Trenitalia

Il Libro Parlante apre col botto: il 12 aprile incontro con David Grossman

Operazione "Silver and Gold", primi riconoscimenti della refurtiva

Piena fiducia del Sindaco all'Assessore alla Cultura

Tevere in piena a Marsciano, cade in un fosso e annega