ambiente

Questione ambientale e sviluppo economico. Cisl: "Siamo tutti chiamati a fare la nostra parte"

mercoledì 6 marzo 2019
Questione ambientale e sviluppo economico. Cisl: "Siamo tutti chiamati a fare la nostra parte"

Ritornano ormai ciclicamente prese di posizione più o meno spontanee sulle questioni ambientali del territorio di Terni da parti e partiti che alimentano discussioni fine a se stesse sulle questioni ambiente, salute, sicurezza e territorio con corollario lo sviluppo industriale e con al centro la questione TK AST. “Ciò come se problematiche come questa non riguardassero tutto il tessuto territoriale basato su industrie chimiche, metalmeccaniche e siderurgiche che hanno connotato la crescita, lo sviluppo del territorio e delle comunità ad oggi conosciute”. E’ perentorio il Coordinamento della Cisl Terni-Orvieto secondo cui "oggi, come ormai da anni, questo territorio è attanagliato da una profonda crisi economica produttiva occupazione che si sta trasformando in una crisi sociale”.

Il Coordinamento della Cisl Terni-Orvieto ritiene che se dovessimo riprogettare lo sviluppo, la crescita escludendo a priori il modello industriale attuale si commetterebbe un gravissimo errore. “Non ci sono le condizioni – sottolinea il coordinamento- ma neppure le risorse economiche, imprenditoriali e umane per uno sviluppo alternativo a quello attuale che dia e generi fonti occupazionali e di reddito. Dobbiamo proseguire nel lavoro avviato che punta ad un’economia circolare – spiega- per trovare sviluppo nelle sinergie tra imprese, all’interno di fasi produttive e filiere”.

Respintra al mittente e ai cattivi “pensatori” l’idea di contrapporre il lavoro alla salute dei lavoratori e dei cittadini. “Noi siamo convinti –afferma- che è possibile conciliare il lavoro, lo sviluppo con la sostenibilità ambientale. E’ fondamentale un’azione coerente, efficiente ed efficace di sistema che coinvolga tutti i soggetti preposti: imprenditori, lavoratori, sistema bancario creditizio e istituzioni e forze politiche”.

Quindi per la Cisl Terni-Orvieto è necessario riprogettare gli spazi urbani, le viabilità, i servizi pubblici e privati, le qualità e gli stili di vita dei cittadini. “Questi –conclude il coordinamento- non possono essere disgiunti dallo sviluppo economico e industriale che va ricalcolato secondo un modello socio-culturale-territoriale da condividere. Così come aria, suolo e acqua non possono essere considerati solo come beni inesauribili e a disposizioni di ristrette oligarchie economiche nazionali e internazionali, ma un bene irrinunciabile per le attuali e prossime generazioni”.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 marzo

Orvieto basket in trasferta a Foligno, sfida tra le big del campionato

Proiezione del documentario "Un monte d'acqua" e dibattito sull'impatto della geotermia

"Propaganda and Ideology in Rome". A Orvieto gli studenti del master in Storia antica della University College London

Orvieto Basket. Delusione reatina per l'Under 17

Avviate le attività di riproduzione per le specie ittiche. Divieti di pesca, ecco dove

Sale il livello dei fiumi, Paglia e Chiani "osservati speciali"

Azzurra, Cagliari – Orvieto 82-70 ma la salvezza è molto più vicina. Ultimo appuntamento della regular season

Dal Vinitaly una prospettiva per dare maggiore evidenza al vino di Orvieto e al Territorio

"La fotografia si tinge di rosa". Dopo il contest, arriva la mostra

Caccia ai ladri nell’Orvietano, scappano a piedi dopo un lungo inseguimento

City Camps a Ficulle con l'Associazione Culturale Linguistica Educational

Edilizia: sindacati, settore "massacrato". Il rinnovo del contratto integrativo è un'occasione per il rilancio

Terza edizione de "La Città del Corpus Domini" nel segno della bellezza

Con l'Umbria che si sveglia presto. Sette punti per un contratto elettorale dell'Orvietano con la presidente Marini

Intercity 581, l'Autorità di Regolazione dei Trasporti si attiva verso Rfi e Trenitalia

Il Libro Parlante apre col botto: il 12 aprile incontro con David Grossman

Operazione "Silver and Gold", primi riconoscimenti della refurtiva

Piena fiducia del Sindaco all'Assessore alla Cultura

Tevere in piena a Marsciano, cade in un fosso e annega