ambiente

Nasce "Waves Avenue Bracelet", il braccialetto ecologico di chi ama il mare

lunedì 16 aprile 2018
di Davide Pompei
Nasce "Waves Avenue Bracelet", il braccialetto ecologico di chi ama il mare

Andrà a finanziare attività legate al recupero ambientale, il ricavato della vendita di "Waves Avenue Bracelet", il primo braccialetto ecologico made in Italy. Nasce ad Orvieto, terra notoriamente non bagnata dal mare come il resto dell'Umbria. Eppure all'amore per il mare, il progetto eco-sostenibile pronto al lancio si ispira, con lo scopo dichiarato di sensibilizzare la popolazione alla salvaguardia dell’ambiente.

Dietro "Waves Avenue", marchio di proprietà dell'agenzia di comunicazione e pubblicità "IdeeAdv", c'è l'orvietano Giulio Cerrone – classe 1984 – surfista, amante del mare e della natura, che si rifà ai bisogni e alle necessità di chi, come lui, ha una passione sfrenata per gli sport acquatici e, in generale, il desiderio di stabilire un contatto, vero e positivo, con la storia di luoghi e persone, anche attraverso le onde. "Lì dove l’oceano partorisce alcune delle sue meraviglie".

Il progetto nasce da un accordo con Prosilas, azienda marchigiana leader in Italia nel settore della sinterizzazione laser, in base al quale è previsto che, con il materiale di recupero delle lavorazioni, vengano realizzati dei bracciali in poliammide, materiale plastico anallergico e non poteva che trovare condivisione, sopratutto tra gli appassionati del settore. Questione di sensibilità e, adesso, anche di imprenditoria.

"È stato un percorso lungo ma alla fine ci siamo riusciti e ne sono veramente orgoglioso" spiega Giulio Cerrone, CEO di "Waves Avenue", che senza nascondere emozione e adrenalina – simile a quella che prova, cavalcando con la tavola le sue amate onde – guarda già al futuro e invita tutti ad acquistare il braccialetto di "Waves Avenue", una "grande famiglia che parla di surf, vive di surf, e lo fa con lo spirito giusto, quello del viaggio".

"Anche io, come persona e come surfista, amo moltissimo il mare – afferma Vanna Menco, CEO di 'Prosilas', che ha subito creduto nel progetto – e l’idea di realizzare qualcosa che potesse contribuire a salvaguardarlo mi è piaciuta. La mia azienda lavora con materie plastiche e, benché già queste vengano da noi smaltite e recuperate tramite gli enti preposti, l’idea di ricavare dal nostro materiale di scarto un oggetto che avesse nuova vita mi è subito apparsa valida".

Così come lo è la creazione di un oggetto di per sé semplice, che nasconde però una grande volontà e la rende progetto. Al momento, il braccialetto può essere pre-ordinato sul portale www.wavesavenue.com, compilando il form nella sezione "shop". A partire da martedì 15 maggio, invece, sarà possibile acquistarlo direttamente sull’e-commerce targato "Waves Avenue". Un nuovo viaggio, carico di promesse, è già iniziato.

Commenta su Facebook