ambiente

Montegabbione investe in biodiversità. Innesti per la propagazione di piante da frutto antiche

mercoledì 11 aprile 2018
di Davide Pompei
Montegabbione investe in biodiversità. Innesti per la propagazione di piante da frutto antiche

Cinque varietà di melo - il Melo San Giovanni, il Melo Coccianese, il Melo a Sonagli, il Melo Ruzza e il Melo Conventina - e tre varietà di pero - Pero Marzaiola, Pero Ruzza, Pero Monteleone - che, per caratteristiche, dovrebbero essere quelle che più si adattano ad affondare radici e crescere nel territorio dell'Alto Orvietano, limitando così l'uso di fitofarmaci e incentivando il consumo a chilometro zero, oltre che trasmettere alle generazioni future specie che, una volta perse, saranno perdute per sempre.

Eccoli, i quantitativi presenti nella Collezione ex situ di varietà locali arboree da frutto ricevuti dal Comune di Montegabbione in virtù dell'adesione alla Rete di Conservazione e Sicurezza delle Risorse Genetiche Autoctone dell’Umbria, istituita con Legge Regionale 12/2015 per la conservazione in situ di varietà e razze locali iscritte al Registro Regionale. Con l’accordo fra l'Amministrazione Comunale e il 3A-Parco Tecnologico Agroalimentare dell'Umbria, che detiene e gestisce, per nome e per conto della Regione, la Collezione, verrà presto trasferito del "materiale genetico" al Comune di Montegabbione.

Nel pomeriggio di mercoledì 11 aprile alle 15, in collaborazione con gli agronomi si effettueranno, infatti, gli innesti delle marze delle varietà concesse, in un laboratorio all’aperto che si volgerà presso il Centro Sportivo di Montegabbione, al quale sono invitati agricoltori, appassionati e cittadini. "L'adesione alla Rete e il Laboratorio - spiega la vicesindaco Isabella Marchino - si inseriscono nel Progetto sulla Biodiversità che il Comune sta portando avanti e che prevede studi sui grani antichi, miscugli di frumento e di sovescio, sperimentazione della rotazione delle colture, tutela delle api e insetti impollinatori, oltre che sensibilizzazione della popolazione, contatto diretto e scambio con gli agricoltori".

Obiettivo dichiarato, far sì che la biodiversità - in termini ambientali e di sicurezza alimentare - diventi parte integrante del quotidiano processo di produzione, mettendo in luce le esperienze di chi, convintamente, ha scelto di investire in questa direzione. Nell'idea, ferma eppure in evoluzione, che "l'Umbria deve promuovere l'unicità dei suoi prodotti perché questo significa rafforzare il legame storico con il territorio, prevenirne l'abbandono, praticare stili sani e consapevoli di vita".

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio