ambiente

Carta Europea del Turismo Sostenibile alla Riserva Naturale Monte Rufeno

domenica 10 dicembre 2017
di Davide Pompei
Carta Europea del Turismo Sostenibile alla Riserva Naturale Monte Rufeno

Dal 1983, protegge gli estesi boschi nel paesaggio collinare al confine di Umbria, Lazio e Toscana, attraversato dal Paglia. Ma anche da torrenti, stagni e fontanili che rendono piacevoli le escursioni e favoriscono flora e fauna, in parte esclusiva, di questi ambienti. Querceti misti, oltre a macchia mediterranea e rimboschimenti di conifere, dominano i circa tremila ettari. Disseminati tra i boschi, caratteristici casali in pietra restaurati con funzione didattica e ricettiva.

Finalità perseguite, la tutela dell’ecosistema forestale in tutte le sue componenti, la promozione del turismo sostenibile e lo sviluppo di attività compatibili come l’educazione ambientale e l’agricoltura a basso impatto ambientale. Conservazione e valorizzazione del patrimonio ambientale sono principi fondamentali della Riserva Naturale del Monte Rufeno, una delle prime aree protette regionali ad essere state istituite.

Premiata, non più tardi di venerdì 7 dicembre, al Parlamento Europeo di Bruxelles con la riconferma della Carta Europea del Turismo Sostenibile, strumento metodologico e certificazione "che – spiegano dalla Federazione Italiana Parchi e Riserve Naturali – permette una migliore gestione delle aree protette per lo sviluppo del turismo sostenibile". Elemento centrale della Carta, la collaborazione tra le parti.

Obiettivo, tutela del patrimonio naturale e culturale.E il continuo miglioramento della gestione del turismo nell'area protetta a favore di ambiente, popolazione locale, imprese e visitatori. È in questo contesto che sono state presentate le nuove aree protette europee che hanno richiesto la Carta. Ovvero Parchi del Garraf, d’Olèrdola e dei Foix, (Spagna), Penisola del Sinis, Isola di Mal di Ventre, Parco Nazionale del Gargano, Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

E le nuove aree protette a cui è stata assegnata: Parco Nazionale dell’Aspromonte, Reti di Riserve del Trentino e Reti di Riserve Svedesi. L'area protetta aquesiana è stata riconfermata insieme al Parco Naturale Regionale di Verdon, il Parco Naturale Regionale della Camargue (Francia) e il Parco Naturale del Delta dell’Ebro do Priolo (Portogallo).

E ancora il Parco Syotten (Finlandia), Parco Nazionale di Cevennes (Francia), Parco Naturale Regionale della Lingua D’Oca (Francia), Parco Naturale Regionale del Queyras-Cairngorms (Gran Bretagna), Parco Naturale Alpi Marittime (Italia), Parco Nazionale del Mercantour (Lettonia), Parco Nazionale della Regione di Vexin (Francia) e Parco Regionale della Sierra (Spagna).

Numericamente, salgono a 58 le aree protette italiane che hanno ricevuto la Carta, di cui 16 parchi nazionali, 1 parco interregionale e 18 parchi regionali, 4 aree marine protette, 1 riserva statale e 5 riserve regionali, e altre 13 aree protette.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 febbraio

Viola le misure di prevenzione, nei guai un 48enne

Al via le iscrizioni per i nuovi primi livelli Ais

Incontro su "Territorio e sviluppo con i bandi comuni. Immigrazione e sicurezza"

Passeggiata ecologica a risparmio energetico per "M'illumino di meno"

La Zambelli Orvieto si gode il momento, parola di Jasmine Rossini

Paletti, budini e borberi anti-estetici, il Circolo Sel "perplesso e deluso"

A Palazzo Orsini, le "Frequenze" di Stefano Cianti & Tony Ranocchia

I tassisti rilanciano con il Comune: "Ora il servizio di radio-chiamata”

Barberini rassegna le dimissioni. "E' venuto meno il rapporto fiduciario"

A colloquio con Maurizio Galimberti, dalle più grandi gallerie d'arte a "Mutamenti 2016"

Entra in vigore a marzo la nuova disciplina di turnazione dei Taxi

"Nessuno tocchi i lupi". Più di 3500 firme per la petizione per salvare lupi e cani randagi

Marini dispiaciuta ma intenzionata a fare chiarezza

Flamini (Prc): "Si dimetta anche la Marini, elezioni subito"

Differenziata vicino al 65% per i Comuni dove Cosp ha avviato il porta a porta

In corso all'Ambasciata d'Italia a Praga il confronto con i tour operator cechi

Continuano le aggressioni dei lupi. Per la Cia è allarme rosso in tutta la regione

Sel: "Non ci interessano i giochi di potere dentro il Pd, ma il diritto alla salute"

Prorogato il termine per le domande di iscrizione all'Elenco regionale delle imprese

Il giorno della civetta

Kino-Workshop, al Centro Viva si proietta "Film Blu"

Ciprini (M5S): "Priorità ai cittadini e non alla spartizione delle poltrone"

La Terra del Sorriso, una "Comunità Ospitale" ai limiti del Comune...

Non paghiamo le tasse al nero