ambiente

"Urban Nature". Insieme al WWF per dare spazio alla biodiversità

domenica 15 ottobre 2017
di Davide Pompei
"Urban Nature". Insieme al WWF per dare spazio alla biodiversità

Dalla caccia al tesoro alle visite guidate, passando per i corsi di disegno naturalistico fino alla piantumazione di alberi. Urban Nature, il festival della natura promosso in tutta Italia dal WWF per sensibilizzare anche i più distratti, si annuncia come un'occasione - l'ennesima, da cogliere - per "scoprire e comprendere il valore culturale e scientifico della biodiversità urbana e delle tante forme di vita che popolano la nostra quotidianità. Una vera e propria festa della natura in città che intende anche valorizzare tutti i soggetti, cittadini e gruppi, che già stanno operando in ambiente urbano per aumentare la biodiversità e darle spazio".

Sì, perché "se biodiversità è diversità della vita, cioè l'insieme di habitat, piante e animali - spiegano dalla più grande organizzazione mondiale per la conservazione di natura, habitat e specie in pericolo - allora la biodiversità urbana è l'insieme di natura selvatica che vive nelle nostre città. Perché la biodiversità non esiste solo fuori da noi, in luoghi lontani con specie faunistiche e floristiche esotiche e sconosciute, ma anzi è molto più vicina e accessibile di quanto si possa immaginare.

Le città, e le loro periferie, possono infatti essere 'lette' adottando la lente della biodiversità e le scoperte saranno molteplici. Tra l’altro gli esperti stanno sempre più confermando un aumento di biodiversità nei contesti urbani. Recentemente è stato scoperto che le città sono diventate anche luoghi-rifugio per la biodiversità, come ad esempio per farfalle, api e impollinatori in generale che fuggono luoghi poco salutari per la loro vita, come nel caso dei campi coltivati in modo intensivo con l’uso di pesticidi".

Tanti, gli appuntamenti da Nord a Sud per una giornata che invita alla difesa della natura. Tra le cento iniziative che coinvolgono oltre cinquanta città e più di trecento volontari del WWF, si fa largo anche la Caccia al Tesoro in programma domenica 15 ottobre al Museo del Fiore di Torre Alfina. L'appuntamento è alle 9.30 ad Acquapendente, in Piazza Girolamo Fabrizio per la registrazione dei partecipanti, la spiegazione del gioco e la distribuzione dei materiali. Un'ora dopo ha inizio la vera e propria caccia al tesoro naturalistico con App-CS-Mon segnalazioni on-line. Alle 12, collegamento per i vincitori e conclusioni.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio