ambiente

Giornata Nazionale degli Alberi. Tante iniziative e un impegno: fermare il consumo del suolo

sabato 19 novembre 2016
di Davide Pompei
Giornata Nazionale degli Alberi. Tante iniziative e un impegno: fermare il consumo del suolo

Dal 2013, è riconosciuta con legge. Un crisma giuridico che, dopo averla istituita e istituzionalizzata, appellandosi a valori etici, culturali e sociali chiama anche i più distratti a un impegno quotidiano. Al pari di altre ricorrenze la Giornata Nazionale degli Alberi prima di essere una festa, è prima di tutto un'occasione di riflessione. E confronto tra istituzioni e realtà produttive sulle politiche di valorizzazione degli alberi e sull'utilizzo sostenibile delle risorse naturali, a partire dal legno. Non solo in Italia, dove tra parchi nazionali, regionali, provinciali, comunali, zone di interesse locale, oasi del Wwf e di altre associazioni protezionistiche, si contano almeno un migliaio di aree naturali protette. Ma anche in quell'Europa "dove – denuncia Legambiente – ogni anno vengono inghiottiti dal cemento 1000 chilometri quadrati di suolo nell'assenza totale di norme condivise che lo difendano".

Sono oltre 300, le associazioni mobilitate per chiedere all'Unione Europea norme specifiche per "tutelare il suolo, bene essenziale alla vita, come l'acqua e l'aria". Sì, perché "ogni giorno – dicono – gli alberi ci stringono in un abbraccio ideale che vogliamo ricambiare tutelandoli dalla pericolosa e incessante avanzata del cemento". Il freno al preoccupante fenomeno del consumo di suolo trova concretezza con la petizione in corso "Salva il Suolo". Anche quest'anno, nell’ambito della propria autonomia didattica ed organizzativa, le scuole di ogni ordine e grado organizzeranno iniziative per promuovere la conoscenza dell’ecosistema boschivo, la tutela della biodiversità e il rispetto delle specie arboree, anche ai fini del mantenimento dell’equilibrio tra comunità umana e ambiente naturale. Dalla piantumazione di giovani alberi in zone degradate, parchi cittadini e cortili privati pronti a recuperare vivibilità e nuova bellezza.

Tra arrampicate sugli alberi per i più piccoli ai laboratori didattici, passando per la messa a dimora di nuove essenze e ancora, mostre, visite agli alberi monumentali – nella vicina Val d'Orcia ha quasi 300 anni la celebre Quercia delle Checche – e merende sotto le fronde si moltiplicano le iniziative d'intesa con enti e realtà tra cui l'Associazione Forestale Italiana che quest'anno a Roma dà vita alla prima "Giornata Nazionale degli Alberi e dei Boschi d'Italia". Tutte, però, favoriscono l’adozione dei comportamenti quotidiani eco-sostenibili e sensibilizzano sull’importanza del patrimonio arboreo e boschivo mondiale ed italiano, al fine di tutelare la biodiversità, contrastare i cambiamenti climatici, prevenire il dissesto idrogeologico e salvaguardare le molteplici tradizioni legate all’albero nella cultura italiana.

A Sferracavallo, la Festa degli Alberi animerà la Scuola Primaria "Erminia Frezzolini" nella giornata di martedì 29 novembre. Ad Acquapendente, la cooperativa "L'Ape Regina" aderisce, invece, proponendo già per domenica 20 novembre una passeggiata alla scoperta de "La magia e il fascino degli alberi monumentali del Sasseto", luogo ideale ma anche reale per "sperimentare l’invidiabile capacità degli alberi di specie diverse e difficilmente rinvenibili in associazione, di convivere non solo in pace, ma in assoluta armonia o meglio sinergia".

Il ritrovo è alle 10, in Piazzale Sant'Angelo, ai piedi del Castello di Torre Alfina. Da qui, partiranno gli aspiranti ricercatori forestali per individuazione gli alberi secolari e di pregio che dominano il Sasseto, segnalati anche nel volume "Il Bosco Animato" di Stefano Simoni, con l’intento di monitorare il loro accrescimento – altezza, circonferenza ed età di alberi eventualmente abbattuti per cause naturali – a distanza di anni dal primo censimento, e lo stato di salute e evoluzione dell’intero bosco. Al termine della visita guidata, al costo di 7 euro a partecipante, seguirà un aperitivo alla storica "Gelateria Sarchioni", a prezzo convenzionato.

A partire dalle 13 l’appuntamento è al Museo del Fiore, di fronte a un simbolo come il "Grande Albero", la centenaria roverella che da sempre, presenzia il passaggio di visitatori, turisti, camminatori a due e a quattro zampe e vecchi abitanti dei poderi della Riserva Naturale di Monte Rufeno. "Un albero – sottolineano gli organizzatori – cui si deve un saluto, prima di entrare nelle sale del museo a pochissimi passi di distanza, e farsi guidare alla scoperta dell’affascinante mondo degli alberi vetusti". Per chi partecipa alla passeggiata al Bosco del Sasseto, è disponibile il biglietto ridotto di 2 euro per adulti e bambini al Museo del Fiore.

A Valentano, invece, all’interno delle attività promosse dal Museo della Preistoria della Tuscia e della Rocca Farnese, lunedì 21 novembre alle 9.30 sarà inaugurato il Giardino Preistorico, con la messa a dimora nel giardino della Rocca Farnese di specie arboree utilizzate nell'antichità territorio della Caldera di Latera e nella Valle del Fiume Fiora. Il progetto è stato ideato e realizzato in stretta collaborazione con il Museo del Fiore di Acquapendente e la Cooperativa "L'Ape Regina", all’interno di un percorso didattico esterno che va ad arricchire di un nuovo elemento l’offerta culturale del museo. L’evento è inserito anche nella Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2016.

Per ulteriori informazioni:
0763.730246 – coop.laperegina@gmail.com

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 maggio

Uniti nel ricordo di Alessio Papini, a dieci anni dalla scomparsa

"Il Comune non può scaricare su di noi i problemi nel gestire trasporto e accoglienza dei turisti"

"Quante bugie sul rifacimento della Strada dell'Arcone!"

Trentacinque giovanissimi scout all'Etruria Dragon

Alessandra Carnevali torna in libreria con "Il Giallo di Palazzo Corsetti"

Morte sul lavoro, i sindacati incontrano l'azienda. "Collaborazione in attesa del resoconto delle indagini"

Denunciate due trentenni, ad Orvieto nonostante il divieto di ritorno

Energia elettrica interrotta per lavori nel centro storico

Iscrizioni aperte per il Centro ricreativo estivo. C'è tempo fino al 1° giugno

Unione Europea, si riunisce il Comitato sorveglianza Por Fesr 2014-2020 e Fse 2014-2020

"OrAzione per il Corpus Domini" nella Cappella del SS. Corporale

Dieci metri sopra il cielo. Andrea Loreni sulla corda, come il funambolo de "La Strada"

SP 99 per Monterubiaglio chiusa per il ribaltamento di un rimorchio pieno di ghiaia

Incontro con l'Anpi per il tesseramento e la progettazione

Quinto Consiglio Comunale del 2018. In 8 punti l'ordine del giorno dei lavori

"Aree Interne Sud-Ovest Orvietano", iniziata la fase operativa per l'attuazione dei primi 38 progetti

Forum "Area Interna Sud-Ovest Orvietano". Nel racconto dei sindaci, la nascita della strategia

Castagnolo Orvieto Classico Superiore Barberani sul New York Times

"Destinazione Salci". Una giornata indimenticabile fa rivivere il borgo

Tre giorni di appuntamenti per la sesta Sagra della Porchetta

"Il marketing sui social". Seminario gratuito organizzato da "Orvieto per Tutti"

TeMa, botta e risposta in consiglio. Pino Strabioli prossimo all'ingresso nel CdA

Con Italia Nostra, nei luoghi etruschi e templari tra Bardano e Rocca Ripesena

Bagno di folla ad Acquapendente per i Pugnaloni. Al Gruppo Sant'Anna, l'edizione 2017

Bocciato dal Tar il bando sulla gestione dei servizi dei parcheggi. Minoranza: "Ennesima figuraccia della Giunta Germani"

Unitre, eletto il nuovo direttivo. Alla prima riunione, la formalizzazione degli incarichi

Palermo chiama Italia...e il "Dalla Chiesa" risponde: "Presente!"

La Scuola Primaria di Orvieto Scalo festeggia...al sicuro

Dedicata delicata

Parte a ottobre la terza edizione di Master Luce in comunicazione territoriale per lo sviluppo turistico

"Todi Fiorita", si chiude nella luce e nella musica l'edizione 2017

Settima edizione per "Venerdì Orvietani in Ostetricia e Ginecologia"

Giardino, una sera

"Armonie Solidali". In scena al Teatro Boni uno spettacolo musicale di beneficenza

Due giorni di appuntamenti a Torre Alfina nel nome di San Bernardino

La radioattività naturale dell'Umbria: presentato lo studio della Regione e dell'Istituto nazionale di fisica nucleare

Servizi scolastici di mensa e trasporto. Aperte le richieste per il nuovo anno 2017/2018

Nuovo dirigente alla Squadra Mobile di Terni, arriva il commissario capo Davide Caldarozzi

Riconoscimento nazionale per Francesco Barberini. La LIPU premia l'aspirante ornitologo

I due finalisti di AmaTeatro 2017. Ad autunno le finali al Mancinelli

Edilizia: mobilitazione dei lavoratori umbri per pensioni, lavoro, contratto e ricostruzione

Delegazione cinese in visita alla Provincia. Incontro su istituzioni, trasparenza e controlli

Università USA al Centro Studi: il console generale saluta l'avvio della Summer School

Al Palazzo dei Sette va in mostra la "Pittura Ermeneutica" di Pier Augusto Breccia

Nove giorni di dolci tentazioni con I Gelati d'Italia 2017

"Lea Pacini ed il Corteo Storico: quando a Orvieto sfila la Storia", tutti i premiati

In archivio la sesta "Giornata dello Sport". Basket, tennis, pallavolo e calcio per gli alunni della scuola primaria

Guardea Paese Cardioprotetto. Tra la scuola e il campo da calciotto, arrivano defibrillatore e teca

"San Sebastiano in Festa", seconda edizione. Cultura, enogastronomia e Palio del Carciofo

La scuola Giovanni XXIII di Fabro tra i premiati regionali del concorso "Play Energy Enel"

Tre giorni per visitare e conoscere i Nidi Comunali

Corso di compostaggio domestico a Sferracavallo promosso da Cosp Tecno Service e Comune

L'Asds Majorana va alla scoperta dei sentieri dislocati intorno al Castello di Corbara

Nella Sala delle Muse di Palazzo Corgna, apre la mostra "Mia"

Gli alunni dello Scientifico devolvono alla Chianelli il premio di "Lettura Dantesca"

La Azzurra Orvieto e coach Romano ancora insieme

Morto in Ospedale, medici prosciolti

“Vanno bene i campi di calcio, ma almeno pulite le aree per bambini”

"Ludi alla Fortezza", svelato il programma. Tre giorni a tutto Medioevo