ambiente

Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

venerdì 18 novembre 2016
Piano di tutela delle acque, la giunta regionale preadotta l'aggiornamento

"Con la preadozione in Giunta regionale, abbiamo ormai avviato la fase finale dell’aggiornamento del Piano regionale di Tutela delle Acque. Entro il prossimo 31 dicembre, così come prevede la legge, saremo in grado di adottare definitivamente la proposta che a quel punto andrà in approvazione”. La notizia è stata annunciata dall’assessore regionale all’ambiente, Fernanda Cecchini che ha comunicato anche l’avvio di una fase di partecipazione pubblica con i soggetti interessati, comprendenti le associazioni di categoria e professionali e tutte le associazioni di protezione ambientale riconosciute e quelle presenti sul territorio regionale. La durata della partecipazione è fissata in 30 giorni, entro i quali tutti i soggetti interessati potranno inviare le proprie osservazioni e suggerimenti. “Subito dopo sarà predisposta la versione finale, alla luce delle attività precedenti, apportando all’attuale documento tutte le migliorie del caso. Rispetteremo così i tempi previsti dalla normativa di riferimento e per la notifica del Piano alle Autorità di Distretto Idrografico ed al Ministero dell’Ambiente per acquisire il prescritto parere obbligatorio”.

I Piani di Tutela delle acque sono stati introdotti nel 1999, in sostituzione dei Piani di Risanamento delle Acque predisposti dalle Regioni ai sensi della Legge Merli, ed in Umbria il primo Piano fu approvato nel dicembre del 2009. Il territorio della Regione Umbria rientra nel distretto idrografico “Appennino Centrale” e, per una piccola porzione di territorio nel distretto idrografico “Appennino Settentrionale”. “Tra gli obiettivi del Piano c’erano (e ci sono) quelli di prevenire e ridurre l’inquinamento e attuare il risanamento dei corpi idrici inquinati; conseguire un generale miglioramento dello stato delle acque ed una adeguata protezione delle acque destinate a usi particolari; concorrere a perseguire usi sostenibili e durevoli delle risorse idriche, con priorità per quelle potabili e mantenere la capacità naturale di autodepurazione dei corpi idrici nonché la loro capacità di sostenere comunità animali e vegetali ampie e ben diversificate. Per far ciò – ha aggiunto l’assessore – sono stati individuati specifici obiettivi che riguardano la qualità dei corpi idrici; il rispetto dei valori limite agli scarichi; l’adeguamento dei sistemi di fognatura, collettamento e depurazione degli scarichi idrici; l’individuazione di misure per prevenire e la ridurre l’inquinamento nelle zone vulnerabili e nelle aree sensibili; l’individuazione delle misure per la tutela delle altre aree protette e delle misure per la conservazione, il risparmio, il riutilizzo ed il riciclo delle risorse idriche”.

“Oltre all’obbligo normativo che prescrive la revisione del PTA - ha aggiunto Cecchini -, l’aggiornamento del Piano imponeva anche la verifica dei dati conoscitivi e delle attività poste in essere negli anni scorsi, confrontati con i risultati attesi e quelli ottenuti. Nella proposta di nuovo Piano la Giunta regionale ha confermato tutti gli obiettivi del precedente e ne ha aggiunto altri ormai divenuti indispensabili nel contesto europeo di riferimento. In particolare – ha sottolineato l’assessore – vogliamo contribuire ad aumentare la conoscenza dell’evoluzione quantitativa e qualitativa delle risorse idriche nei confronti dei cambiamenti climatici e dei fenomeni di desertificazione e siccità per adeguare i processi produttivi e di vita sociale ai cambiamenti climatici ed alla scarsità di risorse idriche nonché vogliamo cercare di ridurre la vulnerabilità della risorsa idrica e contrastare la riduzione delle risorse.

Ai fini dell’aggiornamento del Piano, l’ARPA Umbria ha sviluppato e aggiornato le attività relative alle pressioni puntuali e diffuse esercitate dall’attività antropica sui corpi idrici sotterranei e superficiali ed ha definito lo stato ambientale dei corpi idrici fluviali e lacustri, sulla scorta del primo ciclo di monitoraggio, come previsto dalla direttiva quadro. Nel corso del 2015 è stata avviata la consultazione e partecipazione pubblica per raccogliere indicazioni e suggerimenti per la stesura dell’attuale proposta di aggiornamento di Piano. Incontri istituzionali si sono avuti a Foligno ed a Perugia, oltre ad alcuni incontri con gli uffici regionali e due specifici con le associazioni dell’imprenditoria agro-zootecnica. Tutto questo lungo ed approfondito lavoro – ha concluso l’assessore Cecchini – ci ha portato alla preadozione di un testo finale che sarà portato in partecipazione nel corso delle prossime settimane, ed all’inizio del prossimo anno dunque potrà avviarsi la fase di approvazione definitiva del nuovo Piano”.

Fonte: Regione dell'Umbria

 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 maggio

Cammino del Monte Peglia, sei giorni per abbracciare il cuore dell'Umbria

"Basta accattonaggio. Germani sveglia!"

Il generale Antonio Cornacchia e i segreti sul rapimento Moro

Orvieto FC Juniores Calcio a 5, non riesce l'impresa al primo turno dei play off

Caffè Chopiniano per l'Unitre

"Il mondo nella mia penna. La Serpara immaginata" - 1

Discarica, ultimo atto. Pci: "La Regione si impegni per una reale gestione dei rifiuti"

L'Olmo conquista il Palio della Palombella. Le classifiche di "Orvieto in Fiore 2018"

Convegno al Castello di Alviano su "Irrigazione, agricoltura di qualità"

"I Martedì del Classico". Guido Barlozzetti ragiona su "Confini"

Nella domenica di Pentecoste, Orvieto onora la tradizione della Palombella

"Estate di OperaExtravaganza". Concerti nel Giardino Segreto di Palazzo Piatti

"La Rivolta a Orvieto nel 1430". Conferenza di Antonio Santilli per l'Isao

Quarta edizione in Piazza del Popolo per il "Festival dello Studente"

"Al lavoro per l'Umbria". Presentato il documento di Cgil, Cisl e Uil per un nuovo progetto di sviluppo

Commemorazione Aldi. Pietretti: "Un evento simbolico che fa bene al nostro territorio"

Presentato il progetto "Umbria Viaggio nella Storia"

Fiona May e Ornella Vanoni al "Todi Festival". Presentato il programma 2018

"Family Help", prorogato al 31 maggio il termine per presentare le domande

Iniziato al Csco il "Summer School" delle università statunitensi

Vetrya Orvieto Basket, al via le final four per l'Under 20

Salta anche "Orvieto4Ever". L'edizione 2018 non vedrà la luce sulla Rupe

Campionati Europei Master Open di Alicante, la marcia orvietana è ancora d'oro

Il M5S invoca regole e responsabilità per gli eventi

"Il Maggio dei Libri", sfida in biblioteca

L'allarme dei sindacati: "Edilizia in crisi nell'Orvietano"

Madonna della Cava, annulati i festeggiamenti civili. Sbandieratori e musici allietano la processione

Pugnaloni 2018, il Gruppo "Rugarella" conquista la vetta della classifica

La scultura "50 sfumature di me. Donna" si aggiudica il concorso "D.O.N.N.A."

Orvieto, Montefiascone e Pitigliano ancora uniti sotto il segno di "Volcanic Wines"

Calato il sipario sui festeggiamenti di San Venanzio Martire

Azzurra Ceprini Orvieto. Francesco Tringali, assistente allenatore della A1 e della U18 e coordinatore del settore giovanile

In tanti per ammirare l'infiorata artistica in onore della Madonna Ss. del Poggio

Ceramiche e fiori al Pozzo della Cava, arriva "Oltre la finestra"

L'Unione Orvietana Rugby alla Cittadella del Rubgy di Parma

"Un fiore per la città" mette radici nella Chiesa di San Giuseppe Patrono

Fiamme in via Garibaldi, fatti evacuare gli ospiti di un B&B

Orvieto Basket vs Foligno, tutto pronto per la finalissima

Susanna Tamaro incontra e incanta la scuola primaria di Sferracavallo

Nicoletta Campanella presenta "Le più belle del reame" dedicato alle Rose Banksiae

La disciplina delle circolazione stradale. Ecco cosa cambia

Polizia in campo per il contrasto all'immigrazione clandestina

L'Oasi WWF Lago di Alviano partecipa alla 25esima edizione di "Giornata delle Oasi"

Festival al Museo delle Terrecotte, un successo di "Parole & Note"

Caccia. La giunta regionale approva il calendario venatorio 2015-2016

Pd: "Sì al campo polivalente, no alla devastazione dei giardini pubblici"

Versamento acconto Imu e Tasi 2015. Va effettuato entro il 16 giugno

Casaperazza in festa per Santa Rita da Cascia

Gli studenti dell'Università della Tuscia restaurano il busto di Innocenzo X e lo Stemma in Travertino di Gregorio XIII

"Ri-governare Orvieto" con Laura Ricci Sindaca: Politiche giovanili, Scuola, Formazione, Sport

"Ri-governare Orvieto" con Laura Ricci Sindaca: Sociale, Sanità, Diritto alla Salute

Ad Allerona: "I fiori nel piatto - Le erbe spontanee mangerecce, come riconoscerle, apprezzarle .. e mangiarli"

Verso la gestione integrata dei rifiuti nel comprensorio orvietano

A Orvieto l'open day dei servizi educativi per la prima infanzia

In manette gli "amanti della truffa", rubavano soldi agli anziani con travestimenti e storie strappalacrime

"Ri-governare Orvieto" incontra i commercianti e i gestori di locali del centro storico

Tentarono di svaligiare la gioielleria di Baschi, si costituisce il rapinatore

Giovedi, in Piazza della Repubblica la chiusura della campagna elettorale di Giuseppe Germani

Il mistero dei Templari nell'opera "orvietana" di Simone Martini

Con "Anime Parallele" Orvieto riscopre la Necropoli etrusca di Crocefisso del Tufo

[VIDEO] Presentazione di "Anime Parallele"

"Le Meraviglie" al cinema, il film di Alice Rohrwacher oggi nelle sale italiane

Da Castel Giorgio a Cannes un vortice di emozioni e attese

Dedicata a Luigi Mancinelli e Orvieto la puntata di "Note di Bianca" in onda su Sky Classica Hd (29 Maggio)

La Compagnia Mastro Titta porta in scena al Mancinelli "Flashdance"

Terzo e conclusivo precetto etico. Per non ulteriormente oltraggiare l'arte della politica

Andrea Ricci, sindaco uscente di Montegabbione, scrive ai cittadini a conclusione del suo mandato amministrativo

"Matriarché. Il principio materno per una società egualitaria e solidale"