ambiente

Premiata la scuola "Pascoli". I giovani diventano campioni di energia con "Play Energy Enel"

mercoledì 10 dicembre 2014
Premiata la scuola "Pascoli". I giovani diventano campioni di energia con "Play Energy Enel"

Alcuni mesi fa una qualificata giuria regionale, composta da personalità del mondo della scienza, della scuola e delle Istituzioni, li ha giudicati tra i migliori progetti in Umbria sul tema dell’energia e per questo motivo stamani, nella splendida cornice della Sala dei Notari in Palazzo dei Priori a Perugia, 160 studenti di 8 scuole umbre hanno ricevuto i premi della XI Edizione del Play Energy Enel, il concorso ludico didattico che Enel dedica al mondo della scuola in Italia e nel mondo.

L’edizione 2013/2014 ha visto 350 scuole umbre e ottomila studenti sfidarsi con originali progetti sui temi delle rinnovabili e del risparmio energetico. La cerimonia di premiazione regionale si è svolta mercoledì 10 dicembre alla presenza della vicepresidente della Regione Umbria Carla Casciari, dell’Assessore comunale Francesco Calabrese, di Ornella Ferrini di Enel Relazioni Esterne Territoriali Area Centro, del Vicepresidente Anse Umbria (Associazione Nazionale Seniores Enel) Domenico Patacca e dei Tutor Enel Marco Pacioselli e Sergio Marcaccioli che hanno seguito gli studenti nell’elaborazione dei progetti. Enel, da sempre impegnata per la sostenibilità con le Società del Gruppo, da Enel Energia a Enel Green Power, da Enel Distribuzione a Enel Sole, ha rinnovato così il suo impegno verso le scuole dell’Umbria promuovendo la diffusione di una conoscenza e di una coscienza energetica, coinvolgendo i giovani nella scoperta del mondo dell’energia.

I primi premi per le tre categorie in gara saranno assegnati alla scuola primaria Pietro Vannucci detto "Il Perugino" di Città della Pieve con il progetto “Costruiamo un forno solare”, un vero e proprio forno a risparmio energetico per scaldare cibi con l’energia del sole; alla classe II D della scuola secondaria di I grado Giovanni Pascoli di Castel Viscardo, seguita dalla docente Annamaria Feliciotti, con il progetto “Illuminazione creativa”, un’originale lampada dove sono indicati i social network presenti nei vari Continenti per creare legami di pace attraverso l’energia; al Liceo scientifico Galilei di Perugia con il progetto “Noi e l’energia elettrica”, uno studio di fattibilità di grande livello per l’impiego della piezoelettricità per illuminare le vie pedonali di Perugia e in particolare la scalinata che porta all’istituto scolastico. Sono state consegnate inoltre cinque “Menzioni Speciali” alle scuole Dante Alighieri di Nocera Umbra) Istituto Tecnico Tecnologico Leonardo Da Vinci di Foligno; I.I.S. Cavour – Marconi - Pascal di Perugia; infine I.P.S.I.A di via Cesia di Todi. I vincitori e i menzionati, oltre a ricevere come premi regionali scanner di ultima generazione, partecipano alla finale nazionale dove nei prossimi mesi si sfideranno con i “campioni” delle altre regioni.

“Si tratta di un progetto importante – ha detto Carla Casciari – perché stimola la creatività dei ragazzi su temi fondamentali come quello dell’efficienza energetica e delle rinnovabili. Un grazie a Enel e anche ai docenti e alle scuole per l’impegno profuso nei progetto che ho letto e che si contraddistinguono per fattibilità e originalità. L’Umbria si conferma una regione che ha un tessuto sociale, scolastico e aziendale attivo per la promozione di uno sviluppo sostenibile”.

Commenta su Facebook