ambiente

Lupi e animali selvatici mettono a rischio le aziende agricole, è allarme per i danni

mercoledì 23 luglio 2014
Lupi e animali selvatici mettono a rischio le aziende agricole, è allarme per i danni

“La Giunta regionale convochi un confronto istituzionale interregionale tra Umbria, Lazio, Toscana, Marche e Emilia Romagna, per promuovere iniziative di analisi, studio e ricerca, insieme anche ad altre autorità nazionali e regionali e alle associazioni interessate, per affrontare il problema dei danni prodotti dalla fauna selvatica. La strategia da seguire dovrebbe puntare alla conservazione della specie 'lupo' e alla salvaguardia della sua identità genetica, con azioni tese a limitare e contenere il fenomeno degli attacchi al patrimonio zootecnico delle imprese agricole”. È questa la richiesta che i consiglieri del Partito democratico Fausto Galanello e Manlio Mariotti hanno affidato ad una lettera inviata all'assessore regionale all'agricoltura, Fernanda Cecchini, con la quale auspicano anche “iniziative in sede europea “per adeguare alle esigenze dell'agricoltura italiana il quadro normativo comunitario in materia”.

Galanello e Mariotti spiegano che “i danni causati all'agricoltura e alla zootecnia da alcune specie di fauna selvatica o inselvatichita hanno assunto negli ultimi anni dimensioni notevoli, con ripercussioni allarmanti che incidono negativamente sui bilanci economici delle aziende agricole e sull'equilibrata coesistenza tra attività umane e specie animali. Un fenomeno – aggiungono i due esponenti del PD - che in varie parti dell'Umbria è ai livelli di emergenza, che le istituzioni devono prevenire e contrastare”. Secondo i due consiglieri regionali, le iniziative di autodifesa sin qui assunte in Umbria sono state poco efficaci anche per la costante crescita del numero di selvatici.

Galanello e Mariotti rilevano infine che il “susseguirsi degli attacchi dei lupi ai capi di bestiame, e i danni provocati alle colture da cinghiali, caprioli, storni e altri animali, unito ai ritardi e all'inadeguatezza dei rimborsi alle imprese, stanno mettendo in ginocchio molte aziende che hanno un rilevante ruolo economico e sociale sul territorio”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 dicembre

Anatomia di un addio

Fine settimana da incorniciare per l'Orvieto FC. Palmerini: "Stiamo crescendo"

"Tanto per dire", seconda edizione. Al Liceo Classico "Tacito" torna il corso di dizione

Jazz e strumenti antichi al Museo Archeologico Nazionale in occasione di Ujw

Celebrata la Giornata Garibaldina, in memoria della battaglia di Mentana

Inaugurata la prima area di sgambatura per cani, previste altre due

Denunciata dalla Polizia una giovane pluripregiudicata

Partita la procedura di rilascio del passaporto elettronico

Rischio ghiaccio per i contatori, i consigli per proteggerli ed evitare spese

Umbria.GO raddoppia e si presenta nella versione dedicata ai pendolari regionali

Campagna Ocm Vino 2017/2018, incrementate le risorse a sostegno delle imprese

"Intrecci", inaugurata la scuola di alta formazione della famiglia Cotarella

"Concerto di Natale" nella Sala Unità d'Italia del Palazzo Comunale

"Geotermia a bassa e media entalpia, rischi e conseguenze"

"È nato un Re povero". Rappresentazione nei Giardini di Villa Faina

Presentata l'edizione 2018 della "Guida ai sapori e ai piaceri della regione Umbria" di Repubblica

Vetrya riceve il Premio Imprese per l'Innovazione di Confindustria e il Premio dei Premi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Eletto il nuovo Coordinamento delle Cittaslow Italiane. Barbara Paron al vertice

Il tenente Giuseppe Viviano è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri

"Madonna con Bambino appare a San Filippo Neri", il dipinto su tela torna a splendere

Storia e segreti di Palazzo Franciosoni nel volume "Anatomia di un palazzo"

E dico ancora di Bianca

"La Tregua di Natale. Lettere dal Fronte". Lettura ad alta voce in Biblioteca

Nuovo video di Francesco Barberini in Campania con la LIPU

Infiltrazione d'acqua a scuola, le precisazioni del Comune