ambiente

Itw Lkw Geotermia Italia: "Le affermazioni di Minervini non rispondono a realtà e si configurano come terrorismo mediatico"

giovedì 17 aprile 2014
Itw Lkw Geotermia Italia: "Le affermazioni di Minervini non rispondono a realtà e si configurano come terrorismo mediatico"

Riceviamo da Itw Lkw Geotermia Italia e pubblichiamo.

"Il Sig. Minervini, nell'articolo da lui firmato ed apparso su "Orvietonews.it" il 14 aprile 2014, riporta una serie di affermazioni false e gravemente diffamatorie rispetto al progetto di realizzazione di due impianti pilota geotermici sull'Alfina. Desideriamo quindi smentire nella maniera più categorica e puntuale tali affermazioni.

Innanzitutto, affermare nel titolo che la terra trema, seguito dalla frase "avevamo ragione noi!" fa presagire che la terra abbia realmente tremato per le motivazioni da lui addotte.
Non avendo la terra tremato, tanto meno per quelle ragioni, ci si domanda perché utilizzare un siffatto titolo, se non per instillare nel lettore e negli abitanti di quell'area il senso di pericolo e soffiare sul fuoco "dell'allarme".

Questo tipo di cose hanno una denominazione, in termini giurisprudenziali, molto precisa che si traduce in "procurato allarme". Vista la facilità con la quale il Sig. Minervini gioca con le parole mischiando tutto con tutto - senza differenziazioni nè dati scientifici - crediamo debba anche assumersene le personali responsabilità.

Quanto scritto da Minervini ha un sapore tendenzioso e diffamatorio e non rispecchia in ogni caso la realtà delle cose. ITW LKW Geotermia Italia desidera essere molto chiara e, per spirito di verità, puntualizza quanto segue.

Non abbiamo alcuna intenzione di "trasformare l'Alfina in un'altra inguardabile area industriale". Se il Sig. Minervini si riferisce, come scrive, a quanto fatto in cento anni nelle zone dell'Amiata dall'ENEL, è a tale azienda che deve inviare le sue rimostranze. Facciamo notare che noi parliamo di realizzare una centrale da 5 MW: una dimensione ben diversa rispetto ai quasi 1000 MW che l'ENEL produce in quella zona. Facciamo notare anche che non si tratta, nel nostro caso di "un esperimento": la tecnologia che portiamo è attiva da molto tempo all'estero e, a differenza della zona dell'Amiata, si qualifica in cosiddetta "media entalpia" e non, come appunto in Toscana in "alta entalpia". Proprio per questa sostanziale differenza consente di applicare un sistema a "impatto zero".

Specifichiamo che l'impianto (non più grande di un migliaio di metri quadrati circa e non più alto di un piano-terra e mezzo), verrebbe costruito nella "cosiddetta" zona industriale di Castel Giorgio, da quaranta anni destinata dal piano regolatore locale alla specifica attività di sfruttamento geotermico. in questa stessa zona, il progetto ITW LKW Geotermia Italia prevede di recuperare a scopi didattici e turistici una scuola mai utilizzata e costruita con soldi pubblici. Su disservizi di questo tipo dovrebbero concentrarsi le contestazioni del Sig. Minervini.

A differenza della Toscana o di Latera il nostro impianto non ha necessità di "torri" o "tralicci".
Le ragioni per le quali Latera non sia stata portata avanti, deve essere domandato all'ENEL e non dovrebbe invece essere fatto oggetto di ipotesi infondate. Ciò detto, non ci risulta, in questi cento anni di attività, che in quella zona si siano verificati terremoti riconducibili alla produzione di energia con lo sfruttamento della geotermia (malgrado la tecnologia utilizzata non fosse di ultima generazione come quella prevista dal nostro progetto).

Il progetto di ITW LKW Geotermia Italia, proprio perché per legge è denominato "pilota", non emette fumi nè vapori. A questo proposito, ci sentiamo di sfidare quanti paragonano lo sfruttamento geotermico all'ILVA di Taranto a sostanziare tali affermazioni, gravissime, con dati scientifici e sanitari reali. La realtà è che dati di questo tipo non esistono. Per questa ragione, le affermazioni che abbiamo letto nell'articolo di Minervini sono un atto di assoluta irresponsabilità e disinformazione, perché fanno passare il ‘sentito dire' per fatti acclarati. Cosa che non è.

Crediamo sia davvero grave insinuare - senza avere alcun elemento a supporto - che la geotermia provochi tumori, al pari delle emissioni da carbone.

Alle accuse circa una ipotetica influenza del nostro progetto sulle falde idriche, abbiamo avuto già modo di rispondere chiarendo nei minimi particolari perché ciò non è possibile, nelle sedi tecniche competenti. Esistono relazioni firmate da tecnici ed esperti, la cui lettura ci sentiamo di raccomandare prima di effettuare esternazioni non circostanziate e infondate.

Anche rispetto alla micro-sismicità, abbiamo fugato ogni dubbio. Anche grazie all'apporto di esperti quali il prof. Moia, che già negli anni '70, per conto di ENEL, aveva effettuato le "misurazioni" dei pozzi dell'Alfina. E che ha più volte ribadito come non ci sia connessione tra il normale fenomeno sismico naturale e lo sfruttamento geotermico.

ITW LKW Geotermia Italia desidera sottolineare che la tecnologia proposta per il progetto Alfina è una tecnologia brevettata, espressione della nostra capacità e competenza nello strutturare impianti di questo tipo, che rappresentano l'avanguardia a livello globale. È quindi evidente che l'allusione - non meglio precisata - a ‘dittarelle' senza competenze non possa riferirsi alla nostra società, che si sta facendo portatrice di un investimento che nessun soggetto economico ‘minore' potrebbe sostenere. In termini di skill tecnici e di capitali economici.

Siamo pronti ad un confronto diretto su questi temi ed altri. Come sulla questione complessa dei costi in bolletta. Teniamo comunque a precisare in maniera categorica che neppure un euro verrà sottratto ai cittadini per la realizzazione degli impianti pilota. L'investimento è completamente e totalmente privato.

La remunerazione dell'investimento effettuato arriverà dalla messa in opera degli impianti. In ottica di responsabilità sociale di impresa, ITW LKW Geotermia Italia intende creare valore condiviso: per i propri azionisti, ma anche per il territorio, per i cittadini, per l'ambiente, per i lavoratori a cui darà impiego.
Attivare una centrale geotermica significa risparmiare molte più risorse rispetto ai costi di produzione con il carbone e con il gas, in termini economici e ambientali.

Il Sig. Minervini scrive nel suo articolo che i terremoti in Emilia Romagna sarebbero stati provocati dall'attività di impianti petroliferi. Vorremmo qui far notare che non ci sono mai stati impianti petroliferi in Emilia Romagna e, non esistendo, certamente non hanno potuto causare i terremoti in quella regione.

In conclusione, crediamo che l'insieme delle osservazioni del sig. Minervini assumano i contorni del paradosso. Interpretate come asserzioni serie, sarebbero invece sufficienti a motivare un legale esposto alle autorità competenti".

 

Nella foto un impianto geotermico di nuova generazione, che adotta una tecnologia simile a quella che sarà impiegata sull’Alfina.

Pubblicato da gianni cardinali il 17 aprile 2014 alle ore 08:12
Avendo letto con attenzione l'intervento del Prof. Minervini, ricco e convincente, spero in una sua risposta rispetto a questo di Itw Lkw Geotermia Italia, altrettanto ricco e convincente.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 aprile

Allarme sicurezza, sale in ospedale per una visita e le rubano l'auto

#OrvietoSocialTour. Occhi da top Instagramers per raccontare la grande bellezza

Luci basse per l'Earth Day. Al Colle del Duomo, di notte l'arte si racconta

Il nuovo tour dei Brahmanelporto parte dalla Germania

Modifiche temporanee alla circolazione stradale, il mercato trasloca in Piazza Cahen

Consenso al Pd su sostegno alle frazioni e gestione diretta dei servizi turistici e culturali

Orvieto dice addio ad Enrico Medioli

Festa della Liberazione, le iniziative a Todi per il 25 Aprile

Il Comune di Parrano per la libertà di Gabriele Del Grande

Al via "Il Maggio dei Libri". In Umbria una settantina di iniziative e la presentazione di kit-lettura per bambini

Usl Umbria 2: "Altre cinque strutture hanno superato le verifiche per l'accreditamento"

A scuola di sicurezza, con la Polstrada. Via a un nuovo ciclo di incontri di educazione stradale

In Duomo l'ultimo saluto. Germani: "La città lo ricorderà"

Geotermia. Nogesi: "Assalto alla diligenza con la complicità del postiglione"

Inaugurato il Centro di ricerca e documentazione sulla disabilità

"Aspettando i Pugnaloni 2017", presentazione dei bozzetti al Teatro Boni

Da Bardano al resto dell'Umbria, l'abbassamento delle temperature compromette la produzione agricola

Consap chiede l'istituzione di un presidio di polizia in ospedale

Orvieto4Ever 2017. È "Victory", il tema del concerto-evento con Andrea Bocelli

Pd, macchina organizzativa al lavoro in vista delle primarie

TeMa, lettera aperta di Calcagni al sindaco Germani

Madonna del Fossatello in festa per la 277esima ricorrenza

Buon lavoro al Laboratorio per la Biennale dello Spazio Pubblico

Dramma sulle strade orvietane, muore quarantenne in moto

Escursione guidata alla scoperta delle antiche miniere e fornaci di Vetriolo

Voleva gettarsi dall'Albornoz. Ragazzo orvietano salvato da agente di Polizia

Lotta all'abusivismo. I tassisti orvietani non ci stanno e alzano la voce

Furto nella notte in un'abitazione a Pianlungo. Oro e contanti nel bottino dei malviventi

Servizi migliori a costi più bassi. Avviato dal SII il monitoraggio dei contatori abusivi

Fabro. Dal 23 aprile al 22 maggio "Il Mito di Garibaldi". Mostra storica al Castello di Carnaiola

Svolgimento della "Via Crucis" nel Centro Storico e ad Orvieto Scalo. Indicazioni per la circolazione

La Giunta regionale approva il regolamento per contributi all'attività e all'impiantistica sportiva

Calandrino, Buffalmacco e la giostra del Presidente

Allerona. Mostra fotografica di Ellen Emerson dedicata alla magia dell'albero: 23 aprile - 8 maggio

L'Assessore al Turismo e Commercio Marco Sciarra interviene sulla questione "tassisti abusivi"

Confagricoltura Umbria in prima linea per la sicurezza in agricoltura. A breve l'avvio di nuovi corsi di formazione

Ultime partenze. Si conclude la gestione dei migranti tunisini al centro Caritas di Orvieto

Operazione "Pasqua sicura". Carabinieri in azione, due arresti per tentato furto

Continua la Conferenza programmatica del PD Orvieto. Prossime tappe centrate sull'ascolto dei cittadini

E' ancora possibile studiare e lavorare in democrazia?

Premiate le migliori pizze di Pasqua dell'Orvietano al Palazzo del Gusto

Il PdCI Orvieto su una battuta "infelice" di Fabio Fazio: "Il PdCI e Rifondazione comunista esistono ma Fazio non lo sa perché guarda troppa tv"

"Il Mosaico Risorto. Inediti di Cesare Nebbia tra restauro e valorizzazione". Spazio espositivo a Palazzo Coelli fino al 23 maggio

"Le vie della tessitura" a Palazzo dei Sette. Mostra di artigianato ed arte tessile

Settimana della Cultura. Il Duomo di Orvieto oggetto di una visita organizzata dal Comune di Castel Viscardo

Cordoglio per la scomparsa del collega Marcello Martinelli

Protezione Civile. Sabato 24 aprile ad Orvieto assemblea regionale del Volontariato

Local on line, la forza dell'informazione dal territorio. Al Festival del Giornalismo in corso a Perugia il punto su ruolo, problemi e prospettive delle news locali

Elogio dell'erba verde

Diserbo a raffica? No grazie!

"Non numeri ma persone". Mostra fotografica alla Chiesa di San Rocco

Verso OrvietoComics #2. Una locandina che farà storia

"Abruzzo un anno dopo" mostra fotografica della Protezione Civile di Orvieto

Avviato l'iter partecipativo per definire il Quadro Strategico di Valorizzazione del centro storico

"Il Ruggito dell'Eccellenza Italiana". Alla Tenuta Vitalonga festa in campagna in compagnia delle rosse di Maranello

Porano apre il progetto "Strade Sicure" nei piccoli Comuni della provincia di Terni. Intervista al presidente ACI Bartolini e al vice sindaco Conticelli

Venerdì a San Venanzo "La foresta incantata", spettacolo teatrale di Solidarietà

L'assessore Sciarra: "La legge 12 non prevede l'esclusiva alla partecipazione delle associazioni di categoria". Intanto il coordinamento dei commercianti convoca un'importante assemblea per il prossimo lunedì

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni