ambiente

L’Umbria dei Parchi vince per innovazione e competitività. Al Consorzio Itaca il premio Cooperambiente 2011

martedì 22 novembre 2011
LUmbria dei Parchi vince per innovazione e competitività. Al Consorzio Itaca il premio Cooperambiente 2011

Si è svolta giovedì 10 novembre presso la fiera di Rimini Ecomondo 2011 la premiazione del concorso Cooperambiente 2011, che ha visto tra i vincitori il consorzio ITACA per il progetto SUN (Sistema Umbria Natura), categoria Innovazione, Educazione e Comunicazione.

" Il riconoscimento - spiega Matteo Ragnacci presidente del Consorzio ITACA, gestore del SUN - è da imputare ovviamente a tutte le persone e le aziende che hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto. In primo luogo la Legacoop Umbria e l'associazione regionale della cooperative di servizi, che hanno creduto e sostenuto la nostra opera progettuale. Altrettanto importante lo stimolo dell'ufficio Parchi regionale del suo dirigente Paolo Papa e dell'Assessore Fernanda Cecchini. Il progetto mira essenzialmente a rilanciare i Parchi dell'Umbria, tramite azioni di promozione, valorizzazione e rispetto della biodiversità." Il "sistema cooperativo" è stato il riferimento più utilizzato nei parchi per la creazione di imprese di servizio e di diffusione didattica: le cooperative che lavorano nelle aree ad alto pregio ambientale e naturalistico, soffrono però di continuità lavorativa, di mancanza di stimoli che leghino le loro proposte turistiche ad un quadro turistico competitivo. Risultava quindi prioritario dare forza a questo sistema già in essere integrandolo in uno strumento consortile con maggiori prospettive.

"L'offerta turistica dei parchi - prosegue Ragnacci - viene assimilata ad un prisma dalle tante sfaccettature. Da qui ne deriva il turista "prismatico" colui che è interessato ad entrare in contatto con tutto quanto il soggiorno gli offra: cicloturismo, turismo del camminare, itinerari di fede e luoghi dello spirito, centri storici, musei e pinacoteche, castelli, siti archeologici, parchi, cantine e strade del vino, botteghe d'arti e mestieri. L'Umbria dei Parchi risponde a pieno alle esigenze di tale turista, racchiudendo al suo interno non solo le eccellenze relative al patrimonio naturalistico e paesaggistico ma anche risorse storico-architettoniche di pregio, luoghi dello spirito e soprattutto offrendo al visitatore la possibilità di gustare a pieno quello "stile di vita umbro" tanto apprezzato.
Tuttavia, a fronte di tale enorme potenzialità, della riconosciuta bellezza ed integrità del paesaggio naturale umbro e del valore delle sue ricchezze storico-architettoniche, dal punto di vista turistico, la realtà dei parchi naturali umbri e delle attività connesse alle aree protette ha una scarsa capacità di rappresentazione e penetrazione. E' necessario quindi promuovere progetti integrati che da una parte valorizzino le risorse di ogni parco, e d'altra parte rappresentino occasioni in cui le aree più deboli turisticamente possano essere trainate favorendo un flusso di visitatori magari indirizzato su aree tematiche: sport outdoor, escursionismo, nordic walking, attività naturalistiche, prodotti tipici. Ci siamo quindi rivolti alle maggiori associazioni ambientaliste italiane, alle principali associazioni del camminare, a vettori turistici internazionali, ad agenzie di viaggi dedicate, a società di comunicazione, di progettazione e formazione. Il tutto ha portato alla creazione di un modello gestionale dei Parchi che abbiamo definito SUN: Sistema Umbria Natura. Una struttura che si pone come un'alternativa alla frammentazione della gestione delle aree protette e si configura come strumento operativo per la valorizzazione turistica.

Una gestione fortemente coordinata consentirà - continua Ragnacci - di razionalizzare tutte le risorse, sia umane che strutturali, in modo da creare all'interno delle aree protette un dinamismo, attualmente sopito, che potrà essere forza vitale per una crescita per i territori, faciliterà la capacità di comunicazione e di identificazione del prodotto "Parchi dell'Umbria" e favorirà la crescita di quelle aree in cui si fatica a far decollare in maniera sistemica e continuata le attività. La collaborazione con l'ufficio parchi della regione ha consentito di instaurare un processo virtuoso che sarà in grado di attivare politiche di conoscenza, educazione e comunicazione delle realtà dei parchi dell'Umbria che potranno così tornare al gradino più alto delle destinazioni turistiche, al pari delle altre proposte nazionali ed europee. In questi giorni partirà il progetto operativo di "Parchi attivi" già presentato nei mesi scorsi dall'ufficio parchi che consentirà di partire cona fase promozionale delle attività sportive e naturalistiche dei parchi inserendole in un calendario unificato ed in una azione promozionale coordinata. L'affermazione dello "stile di vita umbro", dove valori quali il prendersi cura del proprio territorio, il valorizzare le diversità locali, il trovare soluzioni innovative ricordando le tradizioni, diventa una tangibile dimostrazione di uno sviluppo sociale ed economico diverso e rispettoso del territorio che lo ospita."

"Il SUN - continua a spiegare Ragnacci - è un network aperto, in cui pubblico e privato possano riconoscersi in convergenze di intenti e in strategie a lungo raggio, attuando una gestione fortemente coordinata che consenta di incanalare risorse umane ed economiche all'interno di un concetto dinamico, diminuendo gli sprechi e incanalando verso obiettivi sicuri le energie messe in campo. Quello che il SUN si propone, è di strutturare un'economia che miri all'utilizzo delle eccellenze dei parchi e sia in grado di creare occupazione e di proporre un nuovo modello di sviluppo e di assetto territoriale. Un modello di rete che renda "appetibile" i territori, sia sulla base della qualità dell'offerta sia sulla fruibilità e consistenza dei servizi proposti, centralizzando le azioni in un unico insieme, in grado di sopperire alle carenze locali e di rafforzare la proposta turistica dei Parchi.

"Un unico soggetto referente di Incoming e di promozione - conclude il Presidente di ITACA -, ben radicato nei territori delle aree protette, permetterà di veicolare le informazioni, proporre progetti d'area vasta e di essere più attenti alle esigenze dei turisti ed alle loro necessità. Inoltre, la forza promozionale di un unico soggetto, renderà il sistema parchi un unico elemento di efficace penetrazione in grado di competere nelle dinamiche turistiche nazionali ed internazionali. Il concetto di rete, oggi, qualifica e individua un'area turisticamente attrattiva.
Del resto, l'integrazione dei servizi risulta ad oggi la risposta migliore alle sfide del mercato turistico."

Nella Foto: Giuliano Poletti presidente Nazionale di Legacoop premia Matteo Ragnacci

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 settembre

Sfilata di moda lungo Corso della Repubblica per Duedimè Concept Store

Amici della Terra: "Finalmente riconosciute le nostre ragioni"

Paolo Ricci, il gioiellino di Orvieto dagli Allievi Elite del Montefiascone al Savio

Cena del Serancia a Torre San Severo. Palazzo Simoncelli si veste di bianco rosso

No al terzo calanco, "Sentenza che cambierà la storia dei rifiuti in Umbria"

Al PalaPapini Zambelli Orvieto fa le prove generali col Baronissi

Festa dell'Arte all'Università della Tuscia, per sentire e vedere

Cane malato e abbandonato. L'appello: "Fate qualcosa per aiutarlo"

Con Maria a Roma, da Papa Francesco a bordo del treno storico

Incendio alla Piscina, in corso i lavori di pulitura. Si riapre ad ottobre

Pulizia del centro, troppo rumore e disagi. Germani: "Verifiche in corso"

Inquinamento acustico in Strada del Piano, soluzioni in alto mare

Varchi in Via Soliana e Via Malabranca, partiti i lavori

Contributo all'Associazione Lea Pacini, botta e risposta in Consiglio

"Ticket sanitari, il problema esiste". Il 5 ottobre incontro tra Conferenza dei sindaci e Usl Umbria 2

Prelevati soldi dal fondo di riserva: spesi in cultura, servizi e sport

Ratificata dal Consiglio la variazione di bilancio per la manutenzione della Scuola Barzini

Niente Stati Generali del Turismo. "Non c'è alcuna intenzione di ascoltare"

Verso il "Patto per la Sicurezza" del territorio, va avanti la burocrazia per la video-sorveglianza

Liste d'attesa sulle prestazioni sanitarie. Sì unanime del consiglio all'ordine del giorno

Tappa nell'Orvietano per il "Press Tour Umbria" sulla Via Romea Germanica

In mostra alla Casa del Vento due capolavori del Rinascimento

"Come mia madre", una mostra per celebrare il mese mondiale dell'Alzheimer

La Sezione Comunale Avis di Giove festeggia vent'anni di attività

Galgano (CI): "Bene lo stop al terzo calanco, ha vinto la comunità"

Sicurezza urbana, la Regione Umbria vara il piano di programmazione

Settore estrattivo, interrogazione di Nevi (FI) sugli intendimenti della giunta regionale

Adesione "Puliamo il Mondo 2017". Grassotti: "Un'occasione importante"

Ippocastani secchi in Viale IV Novembre, disposta l'ordinanza per l'abbattimento

L'esperienza di gestione di lupi e cinghiali del Parco dei Sibillini approda in Portogallo

Laureati, in Umbria 1.320 assunzioni nel trimestre. Ecco dove

"Sharper 2017". Duecento volontari per la Notte Europea dei Ricercatori

Premi alle associazioni in cammino lungo la Via Francigena

Sanità, Cittadinanzattiva e TdM incontrano i cittadini al Circolo di Ciconia

Interventi sulle condotte idriche, possibili interruzioni del servizio

Addio alla Scuola per Adulti: la denuncia "Il Comune rinuncia senza reagire"

Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Marco Fratini entra nel consiglio di indirizzo

Frate Alessandro Brustenghi, la voce di Assisi dona voce all'organo del Duomo

Le Giornate Europee del Patrimonio 2016 portano "Sotto e Sopra la Città"

Con "ChocoMoments Orvieto", scatta l'ora dei golosi. Tre giorni da leccarsi i baffi

L'Unitre inaugura il 26esino anno accademico. Recital al Palazzo Comunale

Michele Fattorini in Sicilia: "L'errore ci può stare, proveremo a rifarci"

Istruzioni per l'uso del compleanno

La Zambelli Orvieto torna in campo a Firenze

Poggio Gramignano, Chiesa della Collegiata e musei aperti per le Giornate Europee Patrimonio

"Orvieto sempre più distante da Roma". Sacripanti chiede conto della soppressione dei treni

Come un tremore

Province, entro fine mese tutto il personale avrà la sua destinazione

"AMAtriciana della solidarietà" in Piazza Roma

Memorial Alessio Corradini, il programma della giornata

"Architettura e Natura", chiusa la quarta edizione. Positivo, il bilancio [Video]

Seconda edizione per la Giornata della promozione dello sport e delle attività ricreative

Corso sulla cura dell'ictus e integrazione interna all'Usl 2

Ricordando Margherita

"Orvieto diVino". I vini della Rupe al simposio internazionale in Ambasciata d'Italia presso la S.Sede

Ultimo saluto all'uomo schiacciato dal crollo del solaio della propria abitazione

Promozione e marketing turistico, incontro in Comune per gli operatori del settore

Ventennale di OCC. Nel fine settimana, stand Fisar e incontro "Oltre il cancro...10 anni dopo”

Festa della Madonna della Mercede. Il programma completo, l'ordinanza della viabilità

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni