ambiente

Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

martedì 18 ottobre 2011
Energia da fonti rinnovabili, la Giunta individua alcune aree giudicate non idonee alla installazione di impianti

In riferimento al regolamento regionale numero 7/2011 che disciplina l'installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, la Giunta Comunale ha approvato ed inoltrato alla Regione Umbria il documento istruttorio dell'Ufficio Urbanistica comunale e le proposte in esso contenute, nonché le due tavole per la individuazione fondiaria sul territorio orvietano di ulteriori per aree e siti non idonei all'installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Più precisamente si tratta delle seguenti aree: Parco fluviale del Tevere, STINA / Sistema Territoriale di interesse Naturalistico Ambientale Monte Peglia, PAAO / Parco Archeologico Ambientale, Parco Culturale, Parco Territoriale del Paglia e Zona di ripopolamento e cattura della "Renana".

Ambiti in cui l'amministrazione comunale intende promuovere la salvaguardia e la valorizzazione delle risorse storiche, archeologiche, ambientali e promuovere politiche di sviluppo, centrate sulla identità locale, in grado di valorizzare le risorse territoriali ed integrarle con la promozione turistica.

In tal senso, la Giunta ribadisce la necessità di assegnare visibilità a tutti i beni culturali e ambientali; diversificare e ampliare le attuali tipologie di frequentazione turistica, potenziando anche le infrastrutture e valorizzando tutte le attività compatibili con l'immagine complessiva della città e del territorio. In sostanza, afferma il principio che la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili pregiudica la tutela e la valorizzare delle risorse territoriali (naturali e storiche), del paesaggio agrario e delle produzioni agricole che, viceversa, opportunamente perimetrale, si intendono salvaguardare nella direzione di uno sviluppo turistico in senso ambientale ed eco sostenibile, attento alla localizzazione delle strutture dei servizi e avendo cura di non compromettere i valori storici ed ambientali che caratterizzano questo tipo di offerta turistica.

Vale a dire: servizi culturali e turistici per valorizzare e rendere fruibile il patrimonio culturale ed ambientale, incentivare la diversificazione economica affermando un modello di turismo fondato sulla forte integrazione con le risorse del territorio che sono Storia, Natura, Cultura locale, Paesaggio agrario ed Enogastronomia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio