ambiente

Bioarchitettura e risparmio energetico: contributi regionali per chi costruisce abitazioni ecologiche

giovedì 15 novembre 2007
In arrivo contributi per chi costruisce case ecologiche, dotate cioč di tecnologie innovative per ridurre l’impatto ambientale e i consumi energetici. La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore Damiano Stufara, ha approvato il bando per l’assegnazione di contributi per un importo complessivo di tre milioni di euro per la realizzazione di nuovi alloggi con soluzioni innovative nel campo della bioarchitettura e del risparmio energetico. “Si tratta di risorse – spiega l’assessore regionale – che la Regione ha stanziato nel ‘Piano operativo annuale’ 2006 a sostegno di interventi di edilizia residenziale in cui siano applicati principi e criteri propri della bioarchitettura e dell’architettura sostenibile. L’obiettivo č quello di favorire la realizzazione di alloggi in grado di soddisfare le esigenze di comfort e salubritŕ abitativa attraverso l’utilizzo di materiali ecocompatibili e l’eliminazione di fattori di rischio di inquinamento, in cui siano ridotti al minimo il consumo di risorse naturali e l’impatto sull’ambiente e vengano valorizzati al massimo l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile e il risparmio energetico”. Per la localizzazione degli interventi ammissibili a contributo, la Giunta regionale ha ritenuto opportuno restringere il campo ai soli Comuni ad ‘alta tensione abitativa’ e precisamente Amelia, Cittŕ di Castello, Corciano, Foligno, Gubbio, Narni, Orvieto, Perugia, Spoleto, Terni, Todi, Umbertide, in quanto č evidente una particolare condizione di disagio abitativo e in considerazione del fatto che con le risorse a disposizione possono essere realizzati un numero limitato di alloggi, circa ottanta. I contributi, il cui importo massimo č fissato nel bando di concorso in 30mila euro ad alloggio, sono previsti a favore di cooperative edilizie, imprese di costruzioni e loro consorzi per la nuova costruzione di alloggi destinati rispettivamente all’assegnazione in proprietŕ o alla vendita, escludendo gli interventi di recupero dove “appare piů difficoltoso realizzare quelle soluzioni o accorgimenti per il raggiungimento degli obiettivi e dei requisiti relativi alla sperimentazione previsti dal bando”. Per concorrere all’assegnazione di contributi, gli interventi devono prevedere la realizzazione di un numero di alloggi non inferiore a dodici, e la superficie utile residenziale di ogni alloggio non deve essere maggiore di 95 metri quadrati. Nel bando approvato dalla Giunta regionale,che verrŕ pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Umbria, č previsto anche un contributo aggiuntivo “per la sperimentazione” fino a un massimo di 8mila euro per ogni alloggio e, in questo caso, indipendentemente dalla fascia di reddito di appartenenza del nucleo familiare dell’acquirente o assegnatario. Le richieste di contributo saranno valutate da una Commissione tecnica della quale faranno parte anche due professionisti designati dagli Ordini provinciali degli Ingegneri e degli Architetti di Perugia e Terni, particolarmente esperti nel campo della bioarchitettura. La Commissione, tra gli altri compiti, avrŕ quello di formulare la graduatoria regionale delle proposte d’intervento ritenute ammissibili e che sarŕ poi adottata dalla Giunta regionale. Effettuerŕ, inoltre, il monitoraggio degli interventi ammessi a contributo, sia in corso d’opera che dopo la fine dei lavori “per attestare il reale risparmio ottenuto sia in termini di carichi ambientali che di costi energetici”. Per garantire “per quanto possibile, un’equa distribuzione territoriale”, nel bando si stabilisce che “sarŕ ammesso a finanziamento, nei limiti delle risorse disponibili e sulla base della posizione conseguita in graduatoria, non piů di un intervento per ciascun Comune”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità