sport

Valentino Polegri e Mattia Chioccia vincono alla Salita dello Spino, sfortunati gli altri

lunedì 13 settembre 2021
di Roberto Pace

Luci e ombre, queste ultime per via di rotture, alla salita dello Spino. Dove, i piloti orvietani presenti sono stati, quasi tutti, ai vertici delle rispettive categorie. Qualcuno, purtroppo, ha pagato dazio in gara due, con il successo ormai a portata di mano. E’ il caso di Michele Mocetti, fermato per la rottura di una sospensione, dopo il tempo eccellente di gara 1. O di Gabriele Bissichini, anch’esso molto in alto nella classifica dopo la prima salita e poi bloccato da un guasto. E’ andata meglio, molto meglio a Valentino Polegri, sempre più sicuro e nella condizione di tirar fuori tutto dalla Peugeot 106, assistita dalla Mocetti Corse.

I tempi sono dalla sua e sarebbe bello se qualcuno desse una mano al bravo “capellone” di Canale per provare in categorie più importanti. Molto bravo Mattia Chioccia, di nuovo al volante dopo lunga pausa. Nessuna sbavatura, tempi in continua decrescita e doppio successo, di classe e di gruppo. Sul podio non poteva mancare Riccardo Trippini. Pure lui, in perfetta sintonia con l’Honda Civic, griffata Race Projet di Bissichini, probabilmente, nulla avrebbe potuto con lo strapotere di Michele.

Ha fatto, come sempre, la sua gara, veloce e con guida pulita, meritandosi la leadership nella classifica. In crescita Gianmario Marrocolo, per aver portato a termine la seconda gara consecutiva. L’assoluto è stato appannaggio di Stefano Di Fulvio, con l’Osella PA 30, abruzzese dal piede pesante, noto a Orvieto per i suoi successi nella Castellana delle Storiche e altre buone performance con le moderne. Adesso, navigatore programmato per le Svolte di Popoli, alla caccia di punti per il TIVM Centro, che valgono per la partecipazione alla finale di Orvieto del 22/24 Ottobre.