sport

L'Orvietana piazza Odibe al centro della difesa

mercoledì 21 luglio 2021
di Roberto Pace

Odibe Michael Chukwuwike, per fortuna il terzo nome è poco usato, è un calciatore dell’Orvietana. Arriva da Poggibonsi, zona dalla quale è sempre arrivata roba buona. Ultimo, in ordine di tempo, Alessandro De Vitis, fresco di laurea con lode in Storia e Filosofia. Hanno militato, entrambi, nel Poggibonsi, a formare una delle migliori coppie centrali dell’Eccellenza toscana per fornire un contributo sostanziale alla promozione dei giallorossi in serie D.

Nato in Nigeria, vanta una presenza nella nazionale maggiore del suo paese e moltissime nelle nazioni europee dove è stato, sia in formazioni della massima serie, sia in quella cadetta. Ha viaggiato molto, dal Belgio al Kazakistan, dall’Ucraina a Cipro, per poi tornare in Toscana, atteso dalla consorte e due splendidi figlioli. In Toscana, negli anni della gioventù, oggi ne conta trentatré, ha vestito la maglia del Siena, in serie A, sotto la guida di Malesani. Il curriculum è di grande prestigio e diventa ottimo per il campionato d’Eccellenza.

Un pezzo da centonovanta, tanti sono i suoi centimetri d’altezza, dotato di forza fisica e di un colpo di testa che può far male. Aveva parecchie richieste ma ha preferito restare nel raggio dei cento km da casa. Conosceremo chi gli farà da spalla da qui a qualche giorno, dopo la partenza di Marco Annibaldi, felicemente approdato a Narni. L’Orvietana prende forma. L’augurio è che il campo dia ragione alle buone premesse.