sport

Vigor Acquapendente-Orvietana 1-2. Buona la prima

giovedì 10 settembre 2020
di Roberto Pace
Vigor Acquapendente-Orvietana 1-2. Buona la prima

È di Raffaele Cotigni il primo gol dell’Orvietana, nella stagione che sta per iniziare. L’ha realizzato dopo 32’ di gioco, a conclusione di un batti e ribatti in nell’area della Vigor Acquapendente. Prima avversaria del dopo COVID, la squadra di De Paolis si è ben comportata, rivelandosi ottimo sparring partner per quella di Ciccone. Formazione giovane, schierata con tre nati nel 2002, due nel 2003 e il sesto nel 2000, quale conferma della politica portata avanti dalla società laziale, pilotata da Giuseppe Olimpieri, gratificata dal premio per l’utilizzazione del maggior numero di giovani nel campionato 2019-20.

L’Orvietana, vincente per due reti a una, con un rigore decisivo, messo a segno da Marsili dopo il temporaneo pareggio di Fratini, si è proposta in grande spolvero per la prima mezz’ora. E’ mancato il gol, un po’ per imprecisione e per un leggero leziosismo in fase conclusiva. Schierata con il 4-3-3 annunciato, davanti a Perquoti operavano i due esterni bassi, Bianco e il tuttofare Cotigni, Annibaldi e Lanzi a comporre la coppia centrale, attendendo l’ormai guarito Schiavon. Grezzana faceva scudo davanti alla difesa, con Guazzaroni e Proietti ad accumulare chilometri nella zona centrale, supportati dai rientri di un Keita già brillante.

Le giocate di Bracaletti, con meno lavoro nelle gambe rispetto agli altri, lasciavano intravedere quello che potrà essere il futuro offensivo dell’Orvietana, una volta che, lo stesso Regis, troverà la giusta condizione. Poco dopo la mezz’ora perveniva il vantaggio, ma aveva un effetto anestetico sull’undici biancorosso meno aggressivo rispetto alla fase iniziale. Conseguenza, verosimile, del duro lavoro imposto da Alessio Stocchetti che già, nella mattinata, aveva torchiato il gruppo.

La Vigor, fino allora abbastanza intimorita, prendeva coraggio, colpiva una traversa e, prima dello scadere, trovava il pareggio con Fratini, partito, però, da posizione più che sospetta. Il secondo tempo, nel valzer dei numerosi cambi, che spostavano il livello verso il basso, la partita s’incanalava su un binario di maggiore equilibrio, con i due tecnici attenti ad osservare la condizione e i possibili miglioramenti dei tanti, giovani esordienti in campo.

VIGOR ACQUAPENDENTE – ORVIETANA 1 – 2

VIGOR: Nencione, Patisso, Chiavarino, Laudani, Bonfante, Finocchi S., Viviani, Colonnelli, Finocchi F.,Palla, Fratini. Subentrati: Fally, Proietti, Fanelli, Beoni, Coccetti, Cargiulo. All. De Paolis

ORVIETANA: Perquoti, Cotigni, Bianco, Lanzi, Grezzana, Annibaldi, Guazzaroni, Proietti, Regis, Bracaletti, Keita. Subentrati: Kanazawa, Biancalana, Lombardelli, Cipolla, Simoncini, Tatta, Sulimani, Marsili, Fastella, Baci. All. Ciccone Arbitro: Pelliccia di Castel Giorgio Marcatori: 32’ Cotigni, 37’ Fratini, 77’ Marsili (r).