sport

"Premio OrvietoSport - Squadra dell'Anno". L'edizione 2020 va alla Città

venerdì 26 giugno 2020
"Premio OrvietoSport - Squadra dell'Anno". L'edizione 2020 va alla Città

Annullata a causa dell'impossibilità di organizzare in periodo di emergenza Covid la cerimonia di premiazione, l'undicesima edizione del Premio "OrvietoSport" non voleva avere un "buco" nel proprio Albo d'Oro in corrispondenza dell'anno 2020 e così nel pomeriggio di giovedì 25 giugno, al Palazzo Comunale, in forma assolutamente privata, o come si dice in gergo sportivo “a porte chiuse”, la redazione di OrvietoSport, quotidiano sportivo dell'Orvietano che dal 2008 si occupa di raccontare lo sport locale, ha consegnato lo stesso il Premio alla “Squadra dell'Anno 2020”.

Quest'anno non è stata però una squadra a vincerlo e metterlo in bacheca, né un singolo atleta, né una disciplina sportiva; il Premio OrvietoSport “Squadra dell'Anno 2020” quest'anno è stato consegnato alla sindaca Roberta Tardani e all'assessore allo Sport, Carlo Moscatelli, in rappresentanza della città di Orvieto, tutta, quella sportiva e quella non, “per il grande gioco di squadra messo in campo nell'emergenza Covid”.

A consegnare il Premio tutta la redazione di OrvietoSport, rammaricata di non aver potuto celebrare il termine della stagione sportiva, momento che ogni anno regala grande emozione. “Con i campionati, tutti, fermati al 28 febbraio – dicono da OrvietoSport - non ci è sembrato possibile, né opportuno, dare il via a nessun sondaggio per decretare come ormai facciamo da anni la squadra dell'anno".

Appuntamento quindi rimandato di un anno per tutti i premi che OrvietoSport consegna agli sportivi e alle squadre: torneranno dunque nel 2021 i premi alla carriera, alla memoria, la targa “Giulio Ladi” (dedicata al comunicatore sportivo), la targa “Valeria Gribaudo” (dedicata agli allenatori dei settori giovanili) e tutte le menzioni che ogni anno hanno premiato lo sport orvietano.

L'Amministrazione Comunale, dal canto suo, ha ringraziato tutta la squadra di OrvietoSport per "aver comunque mantenuto la tradizione, malgrado l’emergenza sanitaria abbia bloccato tutti i campionati e le competizioni dilettantistiche, e per aver deciso di consegnare il premio alla città di Orvieto che ha un grandissimo valore simbolico e che condividiamo con tutti coloro sono stati in prima linea nell’affrontare questo nemico invisibile che ha sconvolto le nostre vite".