sport

Cicloturismo con "Umbria Trail", pedalando fuori dalla pandemia fino a Orvieto

sabato 16 maggio 2020
di Davide Pompei
Cicloturismo con "Umbria Trail", pedalando fuori dalla pandemia fino a Orvieto

Dal Lago Trasimeno a Orvieto, da Narni ad Amelia, dalla Cascata della Marmore fino a Spoleto e poi da Spello a Perugia passando per Assisi. Un anello di 450 chilometri con partenza ed arrivo da Passignano sul Trasimeno che collegherà le principali mete del cuore verde d'Italia. È "Umbria Trail", l'evento per gli amanti delle due ruote che in un momento storico di annulli e disdette conferma per sabato 19 settembre la sua realizzazione.

Gli amanti della bicicletta lo sanno bene. "Il cicloturismo può essere una delle vie di fuga dalla pandemia. La sua vocazione al distanziamento interpersonale consente di poter fare una vacanza itinerante in sicurezza e a contatto con la natura. L’Umbria, una delle regioni meno colpite dal Covid-19, deve sfruttare tutto ciò per ripartire, favorendo il turismo di prossimità ma divenendo anche attrattiva per chi proviene da altre regioni".

Un viaggio lento che attraverserà anche sei tra "I Borghi più belli d’Italia" in territorio umbro, fiumi e laghi e le cascate più alte d’Europa, rocche medievali ed eremi francescani, oltre a vere e proprie chicche come il Centro Geografico d’Italia nell’accogliente Bosco Cardona, gli uliveti che abbracciano Trevi, il Lago di Piediluco e la Valnerina fino all’antica ferrovia Spoleto-Norcia, per quello che sarà "un memorabile avanzare nel cuore del cuore verde d’Italia".

Si annuncia, insomma, come un mix di avventura tra strade bianche e borghi storici, senza tuttavia tralasciare boschi montani, il trail aperto a tutti gli appassionati di bike-packing, una nuova modalità di cicloturismo considerato più leggero ma non meno affascinante. Per due occasioni, infatti, si supereranno i 1.000 metri di quota – il Monte Subasio sarà la vetta di questo viaggio – ed altri saliscendi porteranno il dislivello complessivo della prova a circa 10.000 metri.

Il percorso è adatto non solo alle mountain bike, ma anche alle più filanti e sempre più diffuse bici gravel. Sarà, poi, possibile partecipare con le e-bike. L’Umbria Trail non è una gara e non ci sono classifiche. Unico obiettivo, "riportarsi a casa un’esperienza da raccontare". La scelta degli organizzatori è stata quella di far vivere anche l’essenza dei tipici borghi umbri per cui non sarà affatto difficile trovare strutture dove alloggiare lungo il percorso.

Anche se nulla vieta di portarsi al seguito tenda e sacco a pelo. "L’Umbria Trail – sottolineano – sarà un’avventura unsupported in cui i requisiti principali saranno, oltre alla bici e a buone gambe, un dispositivo Gps su cui caricare la traccia che verrà fornita dall’organizzazione" ad opera dell’Asd Centro Rematori Passignano che ha già al suo attivo il Trasimeno Bike Festival e l’Italy Coast to Coast, oltre ad altri eventi anche sul versante runner come il TrasiTrail.

Le iscrizioni on line tramite il portale Icron sono già aperte ed il costo è di 35 euro fino a domenica 31 maggio, 45 euro da lunedì 1° giugno a venerdì 31 luglio e 65 euro da sabato 1° agosto a giovedì 3 settembre, giorno di chiusura delle iscrizioni.

Per ulteriori informazioni:
www.umbriatrail.it – 340.4861905 / 371.3627326