sociale

ExtraClaus, donati due carrelli per anestesia all'Ospedale di Tarquinia

domenica 11 settembre 2022

Babbo Natale, il pacco con tanto di fiocco, lo aveva lasciato lo scorso dicembre, come d’obbligo, ma per scartarlo e scoprire cosa contenesse è bisognato aspettare qualche tempo. Sabato 10 settembre, così, si è conclusa la “missione” #extraclaus e all’Ospedale di Tarquinia si è celebrato l’arrivo di due carrelli per anestesia e rianimazione e un carrello inox utili per il lavoro in sala operatoria e acquistati con il ricavato della vendita dei calendari realizzati e distribuiti, a fine anno scorso, da lextra.news.

“L’importanza di iniziative come queste è straordinaria – le parole del direttore sanitario, Antonio Pellicciotti – perché aiutano a superare le difficoltà e ci permettono di mettere a disposizione materiale importante per il personale sanitario. In particolare, al termine dei lavori di riammodernamento del reparto operatorio, questi carrelli garantiscono un ulteriore step e saranno utilissimi allo staff di anestesisti, guidato dal primario UOC di Anestesia del PO di Tarquinia, Lorenzo Gionfra”.

A celebrare l’occasione, presso l’ingresso della struttura, il direttore de lextra.news, Stefano Tienforti, e il fotografo Roberto Romano, autore degli scatti che hanno immortalato Babbo Natale in tante suggestive location tarquiniesi. “Grazie al supporto del Comune di Tarquinia – le parole di Tienforti – e dei tanti sponsor che ci hanno aiutati, oltre che alla generosità dei tarquiniesi, il calendario con gli scatti di Roberto ha permesso di raccogliere una cifra importante e, su indicazione del dottor Pellicciotti, è stato un piacere per noi acquistare materiali utili al personale della struttura”.

Tra le strette di mano e le foto di rito con i rappresentanti del personale medico e sanitario dell’ospedale, lextra.news ha ricordato come la speranza sia di riuscire a compiere un’operazione simile domenica 18 settembre, con la camminata non competitiva a Tarquinia Lido legata alla 10km del Mare: il ritrovo è alle 9 al Tamuré, per partire alle 9.50 per una passeggiata di 6 chilometri verso le Saline. L’intero ricavato delle iscrizioni alla camminata sarà devoluto all'acquisto di materiale per l’ospedale.