sociale

"Il Presepe Vivente quest'anno si farà". Obiettivo: acquistare un Doblò per disabili

martedì 2 novembre 2021

Torna il Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio, uno dei più suggestivi e caratteristici d'Italia. Nelle giornate di domenica 26 dicembre 2021, sabato 1°, domenica 2 e giovedì 6 gennaio 2022 il borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi si trasformerà in una piccola Betlemme e con i suoi figuranti darà vita ad uno spettacolo carico di suggestioni ed emozioni per quanti vorranno raggiungere uno dei luoghi più remoti e magici del mondo. Ad occuparsi dell'organizzazione, in accordo con il Comune di Bagnoregio e Casa Civita, sarà ancora una volta il Comitato di Croce Rossa Italiana di Bagnoregio e Lubriano.

"Il ritorno del nostro Presepe Vivente - afferma il sindaco di Bagnoregio, Luca Profili - è un segnale importante di ripartenza e faremo di tutto per gestire al meglio tutti gli aspetti della sicurezza e garantire il rispetto delle disposizioni anti Covid-19. Il mio più grande ringraziamento va al presidente della Sezione della Croce Rossa, Stefano Bizzarri, che è pilastro dell'iniziativa, e ai tantissimi volontari che con la loro presenza rappresentano uno dei volti più belli della nostra comunità".
 
"Il 2021 - aggiunge l'amministratore unico di Casa Civita, Francesco Bigiotti - è stato per noi già un anno di ripresa, per quanto riguarda i flussi turistici, e guardiamo con ottimismo al 2022. Il Presepe Vivente è parte della nostra tradizione e con entusiasmo abbiamo sostenuto la volontà di ripartire".
 
"Considerato il periodo - conclude Stefano Bizzarri, presidente della Sezione della Croce Rossa Italiana - nessuno può prevedere quello che accadrà a dicembre ma è nostra volontà dare un segnale chiaro di ripartenza nel rispetto delle regole sanitarie e di sicurezza. L'organizzazione del Presepe è sicuramente molto impegnativa e quest'anno lo sarà ancora di più, ma confidiamo nei nostri volontari e nell'aiuto di tutti. Con i proventi dell'evento cercheremo di raggiungere un obiettivo sociale con l'acquisto di un Doblò utile per il trasporto dei disabili e delle persone fragili".