sociale

Il Rotary per la solidarietà. Generi alimentari di prima necessità alle famiglie in difficoltà

giovedì 1 aprile 2021
Il Rotary per la solidarietà. Generi alimentari di prima necessità alle famiglie in difficoltà

Come affermava oltre cento anni fa Paul Harris, fondatore del Rotary International, "lo spirito del Rotary prospera in tutti il luoghi dove gli uomini pensano e dove il loro cuore è sufficientemente grande da includere il bene per gli altri". E questo pensiero non si realizza con le parole ma con i fatti. E’ proprio con questo spirito che sabato 20 marzo il Rotary Club Orvieto con la preziosa collaborazione dei ragazzi del Rotaract Club Orvieto ha proseguito con l’importante iniziativa già intrapresa nel periodo natalizio, rappresentata dalla realizzazione di pacchi contenenti generi alimentari di prima necessità per le famiglie in difficoltà.

L’emergenza del Covid-19 ha prodotto effetti disastrosi sia dal punto di vista economico che sociale ed il nostro territorio purtroppo non ne è rimasto indenne. I beni che chiamiamo di prima necessità oggi più che mai sono molto richiesti a testimonianza di una situazione di disagio che si è allargata oltre ogni possibile previsione. I club, su indicazione delle parrocchie che hanno preso parte all’iniziativa, hanno deciso di andare a fare le spesa e impacchettare delle scatole in grado di fornire un adeguato supporto alimentare per ogni singola famiglia.

Un lungo iter articolato in diverse tappe, iniziato con don Luca Conticelli parroco della Chiesa di Sant'Andrea, passato per Sferracavallo con don Danilo Innocenzi e per la Caritas di Fabro, chiuso poi nella Parrocchia di Ciconia con don Augusto Passeri. Insieme come ogni volta perché solo così si riesce a fare volontariato, tenendo sempre viva la promessa di aiutare chi è meno fortunato di noi. Nel pomeriggio di sabato ben venti scatole sono state realizzate, caricate e portate a destinazione presso la parrocchia di Ciconia dove lo sguardo felice di don Augusto ha fatto da cornice.

In una società che si definisce civile è fondamentale prendersi cura di chi è più debole, bisogna imparare e forse riscoprire la parola di origine greca “empatia” che significa appunto sapersi calare nei panni dell’altro. Questa pandemia ci ha insegnato che le difficoltà possono sopraggiungere da un momento all’altro per ognuno di noi e senza alcun preavviso e la solidarietà è un’arma fondamentale per poterle superare. In quelle scatole, nascosta tra pasta e prodotti vari, c’è anche una colomba pasquale simbolo di una pace e di una serenità che, speriamo presto, tutti possiamo ritrovare.

Fonte: Rotary Club Orvieto - Rotaract Club Orvieto