sociale

Consulta Regionale dei Giovani, c'è l'avviso per l'individuazione di 35 organismi

sabato 20 febbraio 2021
Consulta Regionale dei Giovani, c'è l'avviso per l'individuazione di 35 organismi

L’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Orvieto ricorda che scade mercoledì 24 febbraio l’avviso pubblico della Regione Umbria - Servizio Programmazione e sviluppo della rete dei servizi sociali e integrazione socio-sanitaria per la individuazione di massimo 35 organismi aventi sede sul territorio regionale finalizzato alla costituzione della Consulta Regionale dei Giovani prevista dalla L.R. n. 1/2016.

Sono ammessi a presentare la propria candidatura gli organismi aventi sede legale nel territorio della Regione Umbria che rientrano nelle seguenti tipologie: associazioni giovanili, intese quali associazioni i cui soci siano prevalentemente giovani tra 14 ai 35 anni ovvero che operino nell’ambito delle politiche giovanili in coerenza con le finalità della Legge Regionale 1/2016; associazioni studentesche universitarie; associazioni di studenti delle scuole secondarie di secondo grado; organizzazioni/associazioni giovanili dei partiti politici; associazioni dei giovani imprenditori; associazioni/gli ordini professionali dei giovani professionisti (intesi quali organismi che organizzano i giovani professionisti).

E ancora organizzazioni sindacali (intesi quali organismi che organizzano i giovani lavoratori); associazioni di stranieri, intese quali associazioni che annoverino tra i soci anche giovani stranieri fino a 35 anni, ovvero che operino nell’ambito dell’integrazione dei giovani stranieri con particolare riferimento alle seconde generazioni. Al termine della procedura di selezione, la Regione Umbria stilerà una graduatoria suddivisa per le diverse tipologie di organismo e chiederà agli organismi individuati la designazione dei propri rappresentanti, effettivo e supplente, in seno alla Consulta.

Al fine di garantire il rispetto dell’equilibrio di genere nella composizione della Consulta, la Regione chiederà di indicare due nominativi, membro effettivo e supplente, di diverso genere, quali rappresentanti in seno alla Consulta. Le nomine dei componenti della Consulta spettano alla Giunta regionale e sono effettuate con decreto del Presidente.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto