sociale

"Ludopatia questa (s)conosciuta". Online la premiazione del concorso

domenica 25 ottobre 2020
"Ludopatia questa (s)conosciuta". Online la premiazione del concorso

Giovedì 29 ottobre, dalle 15 alle 16.30, si terrà online, su piattaforma messa a disposizione dalla Scuola di Amministrazione Pubblica Villa Umbra, la premiazione del progetto "Ludopatia questa (s)conosciuta". Il progetto ha coinvolto il Rotary Club Perugia e il Rotary Club Perugia Est, che hanno indetto il bando, la Regione Umbria, il Servizio di Promozione della Salute del Distretto del Perugino USL Umbria 1, il Centro Servizi Giovani del Comune di Perugia e sei Istituti Secondari di Secondo Grado del Comune di Perugia, nello specifico l’I.I.S. “G. Bruno”, il Liceo Artistico “B. di Betto”, l’I.I.S. “Cavour – Marconi – Pascal”, l’I.I.S. “A. Capitini”, il liceo scientifico “G. Galilei” e il liceo “A. Pieralli”.

Il progetto, ideato da Rotary Club Perugia e Rotary Club Perugia Est, fu presentato lo scorso 5 febbraio e prevedeva la creazione da parte di peers di ogni scuola, con il sostegno delle diverse figure professionali coinvolte e in particolare degli educatori del Centro Servizi Giovani, di un breve video sul tema della ludopatia. Gli operatori scolastici, aiutati egregiamente dagli operatori del Centro Servizi Giovani, hanno lavorato duramente sppur tra enormi difficoltà legate alla pandemia.

L’incontro prevederà la premiazione degli Istituti scolastici – verranno proclamati i tre Istituti vincitori e per esprimere un riconoscimento del lavoro svolto verrà consegnata una targa di merito a tutti gli Istituti restanti – e la visione dei filmati in gara, ma sarà anche l’occasione per tirare le fila sull’andamento positivo del Progetto, grazie al quale sarà possibile realizzare nei vari Istituti Scolastici un’attività di promozione della Salute sul tema del gioco d’azzardo secondo i principi teorici e metodologici della Peer Education.

L’evento si terrà in modalità telematica utilizzando la piattaforma messa a disposizione da Villa Umbra che consente la partecipazione di circa 150 tra studenti e insegnanti. Circa 25 persone potranno partecipare in presenza a Villa Umbra nel rispetto delle misura di sicurezza anti Covid.