sapori

Si rinnova la tradizione del Pesce di Sant'Andrea. Cioccolato, marzapane e tante varianti per tutti i gusti

mercoledì 24 novembre 2021

Nelle vetrine e sui banconi delle pasticcerie e delle cioccolaterie artigiane viterbesi si possono trovare già da giorni, proposti in incarti colorati, forme originali e in diverse varianti di gusto. Si avvicina martedì 30 novembre e Viterbo rinnova la tradizione del Pesce di Sant’Andrea, rito di origine antichissima secondo cui nel giorno della ricorrenza del santo pescatore ai bambini - ma anche ai più grandi - va fatto trovare un pesce di cioccolata. 
 
In base alla tradizione, a Viterbo era l’apostolo pescatore a portare ai bambini il pesce di Sant’Andrea la notte tra il 29 e il 30 novembre: la sera del 29, prima di andare a dormire, i bambini lasciavano per il santo un piattino con dei mandarini sul davanzale della finestra, dove il mattino avrebbero trovato il pesce di cioccolato donato appunto da Sant’Andrea. Perpetrandosi nei secoli, il goloso rito ha raggiunto i giorni nostri ed è più vivo che mai: l’usanza, infatti, è ancora oggi particolarmente sentita a Viterbo, specie nell’antico quartiere di Pianoscarano la cui chiesa parrocchiale è intitolata proprio a Sant’Andrea, ma è diffusa anche in alcuni centri della Tuscia. 
 
Alla Pasticceria Lombardelli la proposta del 2021 è un elegante vassoio confezionato con pesci di cioccolata o marzapane insieme a dolcetti e cioccolatini di vario tipo. Un’idea che rispetta la tradizione ma che apre anche a gusti diversi. Dolci in marzapane sono disponibili poi pure sotto forma di frutti vari, mentre il pesce può essere sostituito anche da bellissime conchiglie di cioccolato di differenti dimensioni. Resta, poi, la tradizionale produzione di pesci di cioccolato classici, in variante fondente, al latte e bianco.
 
Alla Pasticceria Casantini, nei vari punti vendita e anche presso la Fabbrica del cioccolato, è possibile trovare la classica produzione di pesci di cioccolato al latte, fondente e bianco, ma anche i colorati pesci di marzapane. Tutta la produzione, come ormai da anni, è disponibile anche in versione gluten free.
 
Oltre ai gusti tradizionali, la Pasticceria Polozzi quest’anno ripropone i pesci al cioccolato fruttato (nelle varianti lampone, frutto della passione e fragola: senza lattosio, senza coloranti o aromi di sintesi, sono realizzati con frutta disidratata), molto apprezzati nel 2020, e le novità Biancoriso e Nocciolino, rispettivamente pesci al cioccolato bianco e riso soffiato croccante (adatti per i più piccoli) e pesci al latte o fondenti con un cuore di nocciole tostate in granella (tutto da sgranocchiare!). Oltre alla forma classica, è possibile anche richiedere pesci palla e pesci pagliaccio.
 
“L’offerta è variegata e va incontro ai gusti di tutti - commenta Andrea De Simone, segretario provinciale di Confartigianato Imprese di Viterbo -, con anche la possibilità di personalizzare il prodotto. È sempre bello quando una tradizione antica si rinnova, ma la differenza vera la fa la scelta di un prodotto di alta qualità artigiana, realizzato a mano, che è sicura garanzia di gusto e dell’utilizzo di materie prime eccellenti. Manca poco al 30 novembre: non dimenticate di acquistare i pesci di Sant’Andrea approfittando delle varie offerte dei cioccolatieri e pasticceri artigiani viterbesi”.