sapori

Parte con la novità di "Vigneti Aperti" il Calendario 2021 del Movimento Turismo del Vino

sabato 27 febbraio 2021
di Davide Pompei
Parte con la novità di "Vigneti Aperti" il Calendario 2021 del Movimento Turismo del Vino

Attese conferme come quelle di "Cantine Aperte", sabato 29 e domenica 30 maggio, e "Calici di Stelle", da sabato 31 luglio a domenica 15 agosto, ma anche "Cantine Aperte in Vendemmia", da sabato 28 agosto a domenica 31 ottobre, "Cantine Aperte a San Martino", da sabato 6 a domenica 14 novembre, e a dicembre, "Cantine Aperte a Natale". E poi novità intriganti come "Vigneti Aperti", in programma tutti i weekend a partire da sabato 20 marzo fino a novembre. 

Non rinuncia alla pianificazione di eventi e iniziative seguite da milioni di winelover in tutta la penisola il Movimento Turismo del Vino che ha appena stilato un calendario di appuntamenti. Covid permettendo, si partirà tra un mese con il format presentato con successo lo scorso anno dalle delegazioni di Lombardia e Friuli Venezia Giulia, che ha incontrato il favore di moltissimi appassionati e che viene proposto ora su scala nazionale.

"Un'esperienza di divertimento formativo all’aria aperta – spiega Nicola D’Auria, presidente dell'ente no-profit che conta oltre 800 tra le cantine più importanti d'Italia – che, mai come ora, risponde alle esigenze di sicurezza che tutti noi cerchiamo. L’iniziativa, che andrà avanti fino all’inizio mese di novembre, offre agli enoturisti l’opportunità di seguire le varie fasi che, stagionalmente, caratterizzano il lavoro prima in vigna e poi in cantina.

La speranza di tutti, ovviamente, è quella che la situazione emergenziale possa rientrare quanto più possibile e non incida, come è successo nel 2020, sui tanti aspetti legati al turismo". Anche per questo, nello stilare il calendario, MTV ha tenuto conto delle difficoltà. "Si tratta di un programma fluido studiato per adattarsi, anche con tempi di reazione brevi, alle situazioni che ci troveremo ad affrontare di volta in volta. Da questo punto di vista, sappiamo di poter contare su un’ottima squadra e su un’unità di intenti.

È evidente che la priorità resta la sicurezza degli enoturisti". E la loro possibilità di spostamento sul territorio. Quindi, fermo restando il desiderio da parte di tutti, appassionati e vignaioli, di "vivere insieme i vari appuntamenti nelle modalità classiche, MTV già da ora sta operando per garantire che ogni situazione sia caratterizzata dal rispetto delle normative di prevenzione, ovviamente anche legate al colore delle varie regioni".

Previste visite su prenotazione, numeri contingentati e tutte le misure funzionali a garantire la sicurezza dei visitatori e del personale di vigna e cantina per continuare a promuovere la cultura del vino attraverso le visite dirette nei luoghi di produzione. "La nostra associazione – conclude il presidente – è da molti anni leader nell’ambito del turismo del vino. Le nostre cantine sono attrezzate nel migliore dei modi e le persone che lavorano in questo contesto forniscono delle prestazioni dagli standard elevati. Tutto questo ci consente di guardare al futuro con la sicurezza di una professionalità costruita nel tempo".

Per ulteriori informazioni:
www.movimentoturismovino.it