redazionali

Evoluzione smart per il mercato immobiliare in epoca Covid

giovedì 18 marzo 2021
Evoluzione smart per il mercato immobiliare in epoca Covid

L’emergenza Covid-19 ha certamente imposto nuovi ritmi e necessità, che hanno richiesto un’accelerazione della trasformazione digitale anche del settore immobiliare. Great Estate, network italiano di agenzie immobiliare specializzato nella compravendita di casali, ville e immobili di prestigio a clienti internazionali, ha colto sin da subito questa sfida, mettendo in campo una serie di strumenti tecnologici innovativi rivolti sia ai venditori che agli acquirenti. E i risultati testimoniano un trend in crescita: quello dell’approccio smart. Vediamo nel dettaglio strumenti e risultati.

Registrazione sul sito
All’inizio del 2021 il gruppo Great Estate ha rilasciato un aggiornamento sul suo sito www.greatestate.it, offrendo la possibilità di registrarsi allo stesso ed effettuare il login, così da poter accedere ad una vasta serie contenuti di alto profilo.
 
La possibilità di registrazione e accesso al sito tramite login, nascono dall'esigenza di creare un ambiente privato e referenziato per i clienti del gruppo Great Estate, nel cui ambito acquisire molte più informazioni rispetto a quelle solitamente fornite da una classica agenzia immobiliare.
 
La community di clienti smart è in costante crescita!
In soli due mesi – da gennaio 2020 a febbraio 2021 – sono stati 1.539 i clienti iscritti al sito www.greatestate.it. Numeri che mostrano come la creazione di questo innovativo spazio virtuale riservato ai nostri migliori clienti rappresenti una potente risposta ad un mondo, quello immobiliare, che sta cambiando.
 
Inoltre, sempre tramite login, a breve sarà possibile consultare statistiche e moltissime altre informazioni riguardanti le proprietà in vendita già presenti nel nostro gestionale interno di Great Estate, accedendo alla propria area riservata.


 

Realtà virtuale, acceleratore di vendite
 
A causa dell'emergenza Covid-19, da oltre un anno stiamo vivendo una situazione che ci pone di fronte tutta una serie di sfide. Prima fra tutte, quella di svolgere normalmente i sopralluoghi fisici, con la conseguente diminuzione degli stessi, e quindi delle probabilità di vendere e acquistare una proprietà nel minor tempo possibile.
Per superare tutto questo il gruppo Great Estate ha strutturato due innovativi progetti,
“Visite Virtuali” e “Open House Virtuali”, cui si aggiungono numerosi contenuti di alta qualità, quali Video Professionali, Video Con Drone e Virtual Tour, solo per citare i principali. 
 
I risultati: vendite “virtuali”
 
La necessaria ridefinizione degli strumenti immobiliari in chiave smart ha già dato i suoi frutti nel corso del 2020, in cui sono state ben 16 le vendite “virtuali” avvenute, per un valore complessivo di 11 milioni di euro di compravenduto. Nell’arco dei primi 2 mesi del 2021 sono già state siglate 4 vendite “virtuali”, per un valore complessivo di circa 3 milioni di euro.
 
“Le circostanze in cui il Real Estate si è venuto trovato negli ultimi mesi hanno indubbiamente accelerato un’evoluzione tecnologica e orientata alla clientela selezionata che già in Great Estate era una realtà, spingendo ancor di più a perfezionare i tools tecnologici a favore dei clienti venditori ed acquirenti”, spiega Stefano Petri, CEO del network Great Estate.
“Abbiamo anticipato di 5/10 anni una evoluzione obbligata e necessaria e i risultati raggiunti nel 2020 e nei primi mesi del 2021 lo dimostrano. In un periodo così particolare abbiamo avuto una crescita di fatturato del 30%, un incremento del database clienti acquirenti del 30% e coinvolto oltre 2000 clienti un’esperienza di acquisto “virtuale” in cui abbiamo unito l’approccio digitale a quello umano”, conclude.