politica

Giustina Orientale Caputo è la nuova presidente di Progetto Democratico

mercoledì 7 luglio 2021

Si è tenuta domenica 27 giugno a Castiglione del Lago l’assemblea aperta dell’associazione politico-culturale Progetto Democratico. Un incontro più volte rimandato per lo stato di pandemia e che è stato presieduto dal dottor Stefano Nuccioni, presidente in scadenza di mandato. Nel corso dell'assemblea è stata eletta nuova presidente la professoressa Giustina Orientale Caputo: a lei si affiancherà e continuerà il lavoro intrapreso in questi anni, Stefano Nuccioni per le questioni più specificamente legate alla parte politica. Giustina Orientale Caputo, napoletana di origine e castiglionese di adozione da oltre vent’anni, insegna Sociologia del Lavoro all’Università di Napoli Federico II e si occupa di questioni economiche e sociali. Pienamente integrata nel nostro contesto e nella nostra realtà ha a cuore e sta analizzando da tempo le problematiche lavorative e l’evoluzione socio-economica della Regione Umbria: sposata ha un figlio di vent’anni.

Nel corso dell'Assemblea sono state raccolte le proposte da mettere in atto nei prossimi mesi, prima fra tutte, una serie di incontri che si svolgeranno nell'arco dell'estate nelle varie frazioni del territorio comunale di Castiglione del Lago, come Progetto Democratico aveva proposto nel programma elettorale del 2019. «Il collegamento con le frazioni è essenziale – si legge in una nota dell’associazione – e pertanto si ritiene molto utile fare questo tour per incontrare chi avrà voglia di confrontarsi con una delle forze politiche che è parte della maggioranza che sostiene l'amministrazione comunale. La speranza è che la partecipazione sia ampia e veda coinvolti e presenti anche quei cittadini di indirizzo politico diverso da tale maggioranza, perché pensiamo che il confronto sia sempre il migliore strumento per comprendere la strada da seguire».

Tutte le proposte che sono state portate nel corso dell'assemblea, e le altre che verranno nei prossimi mesi, saranno analizzate e valutate dalla nuova presidente, assieme al Direttivo e con tutte le persone che sono disponibili a dare il proprio apporto. Da settembre partiranno quindi una serie di iniziative dedicate ai temi principali del programma elettorale, sia per far conoscere alla popolazione castiglionese quali sono le attività che già sono state intraprese, o già realizzate, dall'Amministrazione comunale, sia per dare nuovi spunti per nuove attività che dovranno essere implementate da qui alla fine del mandato.

«Una delle prime iniziative – prosegue la nota – sarà dedicata ad un incontro pubblico per valutare le conseguenze che il Covid ha avuto in termini economici, lavorativi e sociali sulla nostra comunità, solo così sapremo chi siamo e quali le categorie che non possiamo trascurare. Tra le più importanti poi sarà centrale la questione della sanità, con il Distretto Sanitario in primis che appare, in maniera evidente, come un’emergenza che deve essere assolutamente risolta.

Senza dimenticare altre questioni come quella dell’uso dell'ex Aeroporto Eleuteri e delle attività o iniziative che possono essere intraprese per una migliore gestione e utilizzazione di questo spazio assolutamente prioritario per la comunità di Castiglione del lago. Allo stesso modo le problematiche relative alla gestione del parco del lago Trasimeno restano di centrale interesse, per tutte le implicazioni ambientali ed economiche ad esso connesse, in particolare quelle della pulizia e manutenzione delle sponde del lago – anch’essa da sempre questione da definire – poiché proprio le sponde spesso non si presentano come il nostro migliore biglietto da visita, non rendendo merito alle nostre bellezze naturalistiche».