politica

Presentato in Regione il progetto del nuovo Ospedale di Terni. Investimento di 240 milioni di euro

martedì 4 maggio 2021
Presentato in Regione il progetto del nuovo Ospedale di Terni. Investimento di 240 milioni di euro

Nel pomeriggio di lunedì 3 maggio i rappresentanti del Raggruppamento Temporaneo d’Imprese composto da SALC Spa di Simon Pietro Salini e da ABP Nocivelli Spa hanno illustrato alla presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, all’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, e al sindaco di Terni, Leonardo Latini, la proposta per la realizzazione del nuovo ospedale di Terni, ovvero del nuovo “Polo della Salute”. Si tratta di una proposta di partenariato pubblico-privato ai sensi dell’art. 83 comma 15 del D.Lgs 50/2016 che prevede un investimento complessivo di oltre 240 milioni di euro

Martedì 4 maggio le società presentatrici hanno protocollato la proposta progettuale presso gli uffici della Regione Umbria. "La Regione – hanno affermato la presidente, Donatella Tesei, e l'assessore alla Sanità, Luca Coletto – dedica grande attenzione a tutti quei progetti possono valorizzare sempre più il territorio ternano. Tra questi, il rifacimento dell’ospedale cittadino è ovviamente una tessera estremamente importante su cui la Giunta sta convogliando il proprio impegno”.

"Si tratta di un’occasione importantissima per il nostro territorio e per l’intera regione - dice il sindaco di Terni Leonardo Latini – in linea con quanto auspichiamo per il rafforzamento e l’ammodernamento del polo sanitario pubblico del ternano. S’inserisce nell’ambito dei rapporti positivi avviati da tempo dalla nostra amministrazione comunale con la Regione Umbria e in particolare con la presidente Tesei e con l’assessore Coletto che ben comprendendo le esigenze del territorio e la strategicità del nuovo ospedale per la sanità regionale hanno voluto inserire lo sviluppo del nuovo Polo della salute di Terni anche nelle richieste del PNRR”.

La proposta presentata oggi sarà ora esaminata dalla Regione Umbria seguendo l’iter di legge. Entro 90 giorni la Regione dovrà esprimersi sull’interesse pubblico dell’opera. Successivamente, all’eventuale esito positivo, il progetto sarà fatto proprio e inserito negli atti programmatori per poi essere messo a bando secondo l’iter previsto dalla normativa. "Aspettiamo l’esito della procedura di legge – dice il sindaco Leonardo Latini – Comunque ritengo che il rinnovamento dell’ospedale possa portare un decisivo cambio di passo per il futuro della città a livello di tutela della salute, di posti di lavoro e di attrattività".

Fonte: Regione dell'Umbria