politica

Trasferimento della sede Inps a Orvieto Scalo. Pd: "Si predica bene e si razzola male"

venerdì 5 marzo 2021
Trasferimento della sede Inps a Orvieto Scalo. Pd: "Si predica bene e si razzola male"

Nella seduta del Consiglio Comunale di giovedì 4 marzo, il consigliere Federico Giovannini (Partito Democratico) ha comunicato il ritiro dai lavori della mozione da lui presentata a dicembre rispetto all’allora paventato trasferimento della sede Inps dal centro storico a Orvieto Scalo, superata dall'ufficializzazione di tale trasferimento. Di seguito, in forma integrale, la nota diffusa al riguardo dal Gruppo Consiliare Pd:

"La Sede Inps, alla fine, sarà spostata a Orvieto Scalo, in Via Angelo Costanzi, mentre Sindaco e Giunta, in tutt’altre faccende affaccendati, non hanno proferito verbo. C’era l’ipotesi del piano terra di Palazzo Negroni, ma poi la nuova Amministrazione ha deciso di smontare tutto, senza troppo discutere. Si riempie di macchine Piazza del Popolo e si svuota il centro storico di servizi, proseguendo allegramente a trasformare la città in una scenografia vuota buona per i selfie.

Non circola uno straccio di idea sulla città antica, sulla mobilità, sulla interconnessioni con i diversi quartieri. Si pensa solo agli eventi per turisti mordi e fuggi quando, invece, ci sarebbe da ragionare di rigenerazione di spazi pubblici, di nuove funzionalità sociali, di una nuova centralità della città storica. Ossia su un programma di governo e di rinascita culturale che dovrebbe tenere appassionatamente impegnate le migliori energie di Orvieto per i prossimi dieci anni. Per far questo sarebbe importante superare il conformismo, l’indolenza e il torpore del quotidiano che pare affliggere gli attuali amministratori. Non ci resta che sperare nella primavera...".