politica

Fratelli d'Italia: "Anche l’Umbria acquisti in proprio i vaccini contro il Covid"

mercoledì 17 febbraio 2021
Fratelli d'Italia: "Anche l’Umbria acquisti in proprio i vaccini contro il Covid"

Acquistare autonomamente dosi di vaccino contro il Covid per accelerare la campagna di vaccinazione in Umbria: è la questione che Fratelli d’Italia proporrà domani in Consiglio regionale attraverso una risoluzione di maggioranza. Il contenuto dell’atto viene anticipato attraverso una nota del segretario regionale Franco Zaffini (nella foto), del deputato Emanuele Prisco e dei consiglieri Marco Squarta ed Eleonora Pace, rispettivamente presidente dell’Assemblea legislativa e presidente della Commissione Sanità.

«Di fronte a lentezze e penuria negli approvvigionamenti molte altre Regioni d’Italia come il Veneto, l’Emilia Romagna, la Lombardia, il Friuli Venezia Giulia e la Liguria hanno espresso la propria intenzione di comprare dosi aggiuntive di vaccino reperite sul libero mercato - si legge nel comunicato -. Nel rispetto delle delle procedure e delle regole internazionali anche l’Umbria, che si trova in una situazione drammatica, segnata anche dalla carenza del personale sanitario, deve attivarsi per poter acquistare vaccini in autonomia da destinare agli assistiti del proprio SSR, in aggiunta e in parallelo alle forniture nazionali».

FdI chiede perciò di farsi trovare pronti mettendo da subito in campo le necessarie azioni utili ad aumentare le dosi di vaccino. «Nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni anche l’Umbria, come gli altri governatori, si attivi per prenotare e ottenere nel più breve tempo le indispensabili dosi salvavita reperibili sul mercato - dichiara il senatore Zaffini -. Con i vaccini la popolazione sarebbe meno vulnerabile e ciò consentirebbe di alleggerire il carico degli ospedali in questo momento allo stremo».