politica

Autovelox ed occhi di gatto per una maggiore sicurezza stradale

sabato 14 novembre 2020
Autovelox ed occhi di gatto per una maggiore sicurezza stradale

Nella seduta di venerdì 13 novembre il Consiglio Comunale ha esaminato la questione della pericolosità delle strade comunali della Svolta, Fontanelle di Bardano e via dei Tigli, come è stato evidenziato nell’interrogazione presentata dal Gruppo Consiliare “Partito Democratico” che ha chiesto all’Amministrazione Comunale di valutare la possibilità di “installare, sentito il Prefetto, postazioni permanenti o mobili di Autovelox lungo i tratti stradali per scoraggiare gli automobilisti indisciplinati dal superare i limiti di velocità, come stabilito nelle ultime modifiche del Codice della Strada che prevedono postazioni permanenti di autovelox nei centri abitati e nei quartieri.

Nella zona de ‘La Svolta’, inoltre, permettere ai ragazzi di attraversare sulle strisce pedonali in sicurezza, facendo monitorare da un Vigile il passaggio negli orari più critici: 7:45 e 13:16. Nelle ore serali, infine, di illuminare gli attraversamenti di tali strade sul modello del passaggio pedonale di Orvieto scalo”.

Il Cons. Federico Giovannini nell’illustrare la problematica ha spiegato che “da diverso tempo i residenti di via della Svolta, di Fontanelle di Bardano e di via dei Tigli, soprattutto in corrispondenza di Villa Ciconia, dove le caratteristiche del tracciato stradale portano gli automobilisti indisciplinati a non rispettare le velocità del codice della strada, lamentano frequenti rischi di incidenti causati dell’alta velocità, nonostante gli attuali segnalamenti dei centri abitati.

In via della Svolta, vi sono numerose famiglie con bambini che devono attraversare la strada per salire e scendere dallo Scuolabus, la cui fermata è collocata sul lato opposto della strada, pertanto quando i bambini attraversano rischiano l’impatto con il veicolo che sopraggiunge. Altro problema sono infine gli attraversamenti pedonali che devono essere maggiormente segnalati per mettere in sicurezza le persone”.
 
L’Assessore alla Viabilità, Traffico e Sicurezza Urbana, Carlo Moscatelli ha risposto: “premesso che l’indisciplina degli automobilisti è evidente a tutti, posso dire che il Comandante della Polizia Municipale si sta adoperando molto per la messa a sistema degli autovelox. Già ieri, durante le prove tecniche dell’apparecchio che verrà acquistato dal Comune, è bastata la sola presenza del cavalletto a fare da deterrente al traffico locale.

Questo strumento, un autovelox 106 di ultima generazione, è dotato di una fotocamera montata su un tripode mobile, che potrà essere utilizzata per garantire le esigenze di sicurezza sui tratti stradali che sono particolarmente pericolosi sia per le condizioni strutturali che per il tasso di incidentalità che li caratterizza e può essere utilizzato per la rilevazione in entrambe i sensi.

Per gli attraversi pedonali abbiamo già dato incarico al Comandante dell’acquisto i cosiddetti ‘occhi di gatto’ che sono un altro deterrente importante. Attraversamenti pedonali illuminati sono programmati a Ciconia e Sferracavallo e se ne aggiungeranno altri cinque. Per lo scuolabus della Svolta la questione nasce da una grave carenza di personale, nel senso che o si presidiano le scuole o si presidiano gli attraversamenti. In questo senso è fondamentale la collaborazione dei genitori”.
 
Il Cons. Federico Giovannini si è dichiarato “parzialmente soddisfatto perché speravo si entrasse più nel merito. L’autovelox poteva essere installato nelle zone indicate dell’interrogazione. Auspico comunque che l’Amministrazione renda possibile tale opportunità”.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto