opinioni

Tra sonno e sogno

domenica 22 maggio 2022
di Fausto Cerulli

E se mi sveglio mentre tu dormi ancora
ti guardo e mi sembra di non averti conosciuta mai,
eppure sei quasi nuda accanto a me.
Come sono lunghe le tue ciglia,
come rosea la tua pelle,
e quel piccolo neo sulla guancia destra,
e il tuo respiro leggero.
Vorrei svegliarti per sapere il tuo nome,
da dove sei venuta e perché.
Ma ti lascio dormire,
non voglio sapere
se sei un sogno.