opinioni

Cose di Oltrarno

sabato 16 ottobre 2021
di Fausto Cerulli

Ti avevo vista appena, ero rimasto incantato
dai tuoi occhi color del fiume, poi tu hai distolto
lo sguardo, non so se per un fanciullo pudore
o per una provocazione molto femmina.
Hai voluto che ti guardassi la schiena agile
e disinvolta, il fiume castano della tua chioma
casta ma arrendevole al primo bacio,i piedi
come nuvole che sorreggevano il tuo corpo,
ed esito a dire corpo, ché tu avevi sconfitto
la materia e guidavi i miei passi verso il solo
paradiso che attende gli amanti.
Ora capisco il poeta che guardava Beatrice
e le sussurrava i suoi versi, sottovoce
per non essere sentito dagli altri,
privi di amore.