opinioni

Mater

mercoledì 7 aprile 2021
di Fausto Cerulli
Mater

La madre era nella roccia e nel vulcano,
fiera di non sapere, manipolatrice mai
stanca della nostra resistenza a vivere,
lei progenitrice astuta nel mescolare
le distanze tra noi figli ed evitare
una nostra compassione di noi
stessi, pronuba ad una ribellione
squilibrata. Meglio sarebbe stata
una madre nella sabbia e nelle onde,
una madre sconsolata, triste
per averci messi al mondo, madre
come le madri che sanno anche
troppo e che nascondono
a noi il nostro futuro, ché
a noi sarà sempre duro vivere
dopo la morte della madre.