opinioni

Senigallia

sabato 27 giugno 2020
di Fausto Cerulli
Senigallia

Spiaggia a Senigallia, ricordi
quella donna che mai avrebbe accettato
di essere vista a quel modo nella sua
vita normale, ora infrange ogni legge
sulla sabbia bruciata dal sole di agosto:
sulla sdraia espone il suo pube che spinge
contro il bikini bagnato dalla immersione
recente e si offre con involontaria
o forse cosciente assenza di pudicizia
allo sguardo del bambino ignaro intento
a costruire castelli di sabbia ed a quello
del prete che cammina sulla sponda,
tra sabbia ed acqua, e che smette
di leggere il Santo Vangelo e sosta
a guardare l’inaspettato miracolo
di lei che sposta le cosce e le scosta
seguendo una musica che lei sola
sente, e con le mani raccoglie
un pugno di sabbia e poi lo
lascia cadere, con accurata
lentezza.