opinioni

Alcatraz

lunedì 18 maggio 2020
di Fausto Cerulli
Alcatraz

Nostalgia della reclusione incoronata,
me ne stavo nella mia tana di pensieri
che non volevano diventare episodi
meschini di una vita avvezza al mio
piacere di essere un uomo solo:
guardavo il volo delle rondini
e pensavo che volassero soltanto
per me, parlavo sottovoce
alla mia ombra che m rispondeva
con una eco del futuro, amavo
tutte le donne di cui vedevo
gli occhi diventati ancora più
ardenti sopra il velo. Ora a me
fanno paura le sensazioni
degli altri e già ne avverto
il peso.