sport

Il campionato dell'Orvietana riparte da Lama

venerdì 10 gennaio 2020
di Roberto Pace
Il campionato dell'Orvietana riparte da Lama

Inizia il lungo sprint dell’Eccellenza, fatto di quattordici giornate, per decidere chi vincerà l’Eccellenza 2019/2020. L’Orvietana, leggermente attardata dalla vetta, fa parte, a ogni buon conto, del gruppo delle aspiranti, dopo la positiva rincorsa operata nella seconda metà del girone d’andata. La sosta è stata lunga, troppo, e la ripartenza nasconde le solite incognite del periodo post festivo.

I biancorossi hanno disputato due amichevoli, con la Juniores e la R. Menti. Nella partita con la squadra di Samuele Baldini si è rivisto in campo, con tanto piacere, Idromela, guarito dall’ultimo infortunio. Ha realizzato una doppietta, altrettanto ha fatto Chiumarulo, nel corso di novanta minuti giocati a ritmo discreto, con una buona opposizione dei bianco celesti, specie nella prima frazione e due fuori onda, poco gradevoli, di cui il pomeriggio di sport avrebbe fatto volentieri a meno.

Mancavano Simoncini e Danieli, causa infortuni precedenti che, purtroppo, sembrerebbero ancora attuali. A questi si è aggiunta l’influenza che ha colpito Colangelo, ancora ieri alle prese con febbre alta e quelle, last minute, praticamente certe, di Cotigni e Bianco per problemi intestinali. Defezioni che tengono sulle spine Fiorucci, che avrebbe gradito poter mettere in campo la formazione migliore.

Quello di Lama è, per tutti, un campo difficile, gli avversari hanno una buona quadratura, sono bene assemblati dopo l’ottimo torneo dell’anno scorso. Ma, certamente, la formazione biancorossa non avrà voglia di essere arrendevole, come dimostrato nelle ultime partite giocate e decise nella parte finale delle sfide. Segnale di carattere e non di casualità, visto il continuo riproporsi di un atteggiamento votato a tutto, fuorché alla resa.

La direzione di gara è stata affidata a Pier Calogero Geraldi, origini siciliane, nativo di Sciacca, fresco della laurea di Dottore in Scienze Motorie e Sportive. Ha già incrociato la strada dell’Orvietana nel campionato scorso e in quello attuale, in occasione della trasferta di Sansepolcro. Collaboratori designati, Andrea Isidori e Noemi Romoli, provenienti, come l’arbitro, dalla Sezione di Perugia.