politica

La minoranza lancia un appello contro l'eliminazione del Parco della Rimembranza 

giovedì 9 gennaio 2020
La minoranza lancia un appello contro l'eliminazione del Parco della Rimembranza 

"In questi giorni si sta consumando un vero e proprio sfregio alla storia di Proceno. In barba alla trasparenza, alla condivisione, alla pubblicità ed evidenza pubblica delle scelte che un'Amministrazione Comunale è certo tenuta a fare, il Comune di Proceno ha deciso di radere al suolo il Parco della Rimembranza".

A dirlo è il gruppo consiliare di minoranza, ricordando come questo parco sia nato negli anni successivi al primo grande conflitto mondiale con la finalità di far mantenere vivo il ricordo delle vite perse in guerra. Il parco, infatti, è a tutti gli effetti un patrimonio arboreo, ma anche storico e culturale.

"Dagli atti resi pubblici - osservano dalla minoranza - non risulta né una perizia che ne attesti la pericolosità, né una relazione sullo stato di salute delle piante, e non c'è traccia di un progetto di nuove piantumazioni in sostituzione di quelle che dovrebbero essere estirpate. Il fatto ancor più grave è che non risulta alcuna procedura per l'affidamento, ad una ditta specializzata, del lavoro da eseguire.

Sulla vicenda c'è solo tanto buio. Inoltre in queste ore molti cittadini stanno sottoscrivendo una petizione popolare on-line contro il taglio del Parco, un taglio che va contro le nostre radici e le nostre tradizioni; questo non possiamo accettarlo, Proceno e i procenesi non lo meritano. Abbiamo attivato tutto ciò di cui il nostro gruppo di minoranza è in possibilità di fare. Abbiamo l'obbligo morale di fermare questo scempio".