eventi

Alla Biblioteca Consorziale "L'Elogio della Poesia" ricorda Gozzano

mercoledì 8 gennaio 2020
Alla Biblioteca Consorziale "L'Elogio della Poesia" ricorda Gozzano

Incontro da non perdere alla Biblioteca Consorziale di Viterbo dove, venerdì 10 gennaio, dalle 17.30, l'appuntamento "extra" dell'Elogio della Poesia ricorderà un grande personaggio della letteratura italiana: Guido Gustavo Gozzano. Grande poeta e scrittore, il suo nome è associato accanto ai grandi letterati del passato e alla corrente letteraria crepuscolarismo. Appassionato della poesia dannunziana, durante la sua breve carriera (morì a soli 32 anni), si è potuto notare la vicinanza alla poetica di Pascoli e alla poesia di Gabriela D'Annunzio. Un nome che non poteva non essere inserito e ricordato all'interno della kermesse.

A raccontarlo, sarà Mariarosa Masoero, direttore del Centro Interuniversitario per gli studi di Letteratura italiana in Piemonte «Guido Gozzano – Cesare Pavese» della Università di Torino. La Masoero è stata presidente della Fondazione “Centro di Studi Alfieriani” di Asti nel quinquennio 20013-2018. La sua ricerca si è orientata dapprima sulla letteratura del Cinque, Seicento; in seguito si è occupata, a più riprese, di autori del Novecento: oltre a Giovanni Arpino e a Lalla Romano, Guido Gozzano e Cesare Pavese, procurando edizioni commentate di testi inediti: il Quaderno dantesco e il Quaderno petrarchesco, l’epistolario giovanile con Ettore Colla e il copione cinematografico San Francesco d’Assisi, per quanto riguarda Gozzano; Le poesie, Tutti i racconti, gli Scritti e soggetti cinematografici e Il quaderno del confino del secondo.

Sempre di Cesare Pavese sono usciti, nel 2003, il romanzo a quattro mani con Bianca Garufi Fuoco grande, e nel 2011 il carteggio inedito tra Cesare Pavese e Bianca Garufi, la donna più importante per la sua scrittura creativa. Ha curato due volumi dell’edizione nazionale delle opere di Vittorio Alfieri  (Traduzioni, da Virgilio e da Terenzio). Da alcuni anni si interessa della memorialistica della deportazione. È membro del Consiglio Nazionale dell’Aned (Associazione Nazionale ex deportati politici).

Ad accompagnare la Masoero in questo racconto, ci sarà anche Rita Savagnone, attrice e doppiatrice italiana, che si concentrerà sulle letture di alcune delle opere di Gozzano. L'evento come diconsueto sarà libero, senza nessun costo per chi vorrà partecipare.