cultura

CivitellArte porta in mostra carte e stampe antiche a "Milano Map Fair"

venerdì 10 gennaio 2020
CivitellArte porta in mostra carte e stampe antiche a "Milano Map Fair"

Nova Et Accuratissima Totius Terrarum Orbis Tabula, Joan Blaeu, 1664-65

Sabato 18 gennaio, dalle 10 alle 18, torna per la sua ottava edizione, la "Milano Map Fair", la fiera internazionale dedicata alla cartografia e alle stampe antiche che, per la rilevanza dei pezzi proposti e dei mercanti ospitati provenienti da tutto il mondo, si è ormai affermata come la più importante in Italia. Organizzata dall’Associazione Culturale CivitellArte in collaborazione con l’Associazione Roberto Almagià, la fiera ospiterà, presso l’Hotel Michelangelo di Milano, in Piazza Duca d’Aosta, nelle immediate vicinanze della Stazione Centrale di Milano, espositori provenienti da ogni parte d’Italia, e d'Europa, con importanti presenze da Belgio, Inghilterra, Germania, Francia, Grecia e addirittura da oltre oceano.

Appuntamento imprescindibile per mercanti, collezionisti ed appassionati, alla Milano Map Fair saranno presenti esemplari di notevole rilievo, dei quali alcuni particolarmente rari e pregiati - qui, il catalogo - come ad esempio una bellissima carta nautica del Mediterraneo edita da Antonio Lafreri nel 1572, una carta nautica del Mediterraneo compilata da Bartolomeo Crescenzio (Roma, 1596), un raro primo stato di quattro della carta nautica del Mar Mediterraneo di Romeyn De Hooghe (Amsterdam 1694), un'affascinante veduta di fine '700 di Roma vista dal Gianicolo, realizzata da Giuseppe Vasi, una carta geografica della Lombardia firmata da Donato Bertelli del 1572 circa.

E ancora una bellissima veduta della città di Firenze edita da Giuseppe Longhi (1680 circa) un eccellente esemplare dell'atlante dell'Italia del Blaeu del XVII secolo, una bellissima edizione dell'atlante di Ortelius Abraham del 1579 con 93 carte geografiche, una rarissima carta geografica dell'Asia del 1593 di De Jode. Di Martin Waldseemüller, datate 1513, un'affascinante proiezione del mondo e una rarissima carta geografica dell'Italia; di quest'ultima una copia è stata esposta lo scorso aprile 2019 a Civitella del Lago, in occasione della mostra cartografica "Sulle tracce del genio: mappe e cosmografie ai tempi di Leonardo", organizzata da CivitellArte in occasione delle celebrazioni del cinquecentenario dalla morte di Leonardo da Vinci.

E poi una magnifica veduta della Mer de Glace realizzata da Karl Ludwig Hackert nel 1781, una delle stampe più importanti del collezionismo alpino, una veduta di Lecco del 1750 circa di De Bittio Antonio, conosciuta solo in un altro esemplare e una veduta del Lago d’Orta di Cantalupi e Tonelli (incisione del 1792) in una rarissima prima edizione non conosciuta.

Dopo la London Map Fair, evento che, dopo l’uscita del Regno Unito dalla UE ha perso il suo ruolo nell’ambito dell’Unione Europea, la Milano Map Fair si afferma, anno dopo anno, come l’evento di riferimento per quanto concerne la cartografia e le stampe antiche anche a livello europeo, grazie al valore dei pezzi proposti, il prestigio degli espositori e l’esperienza dell’organizzazione. L’evento è ad ingresso libero.

Per ulteriori informazioni:
www.milanomapfair.it