cronaca

Atti osceni davanti alla scuola, condannato un 71enne

giovedì 9 gennaio 2020
Atti osceni davanti alla scuola, condannato un 71enne

Il Tribunale di Terni ha condannato a due anni e quattro mesi di reclusione, con la sospensione in ragione dell'età avanzata, oltre alle pene accessorie un 79enne originario di Guardea ma residente ad Orvieto.

Per lui, l'accusa è di violenza sessuale, molestie ed atti osceni nei confronti di alcuni giovani studenti del Polo Scolastico di Ciconia, per fatti risalenti al 2014, sui quali aveva indagato la Polizia arrivando anche alla misura cautelare.

Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe convinto una studentessa, all’epoca 17enne, a salire a bordo della propria auto. Qui l'avrebbe palpeggiata e avrebbe tentato di baciarla.

La giovane, però, era riuscita a sottrarsi da quelle avances ed allontanarsi, rivolgendosi al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto per denunciare lo sgradevole episodio.

In altri frangenti, l’uomo non avrebbe esitato a praticare auto-erotismo nelle vicinanze della scuola, di fronte ad alcuni minorenni e a rivolgere le sue attenzioni verso alcune ragazze con frasi ed apprezzamenti "inequivocabili".