ambiente

"A quando le ispezioni della discarica?". Italia Nostra si associa al sollecito del M5S

venerdì 17 aprile 2020
"A quando le ispezioni della discarica?". Italia Nostra si associa al sollecito del M5S

Italia Nostra da anni denuncia le criticità legate alla gestione della Discarica delle Crete di Orvieto, per l’ipotesi di ampliamento e sulla natura dei rifiuti ivi stoccati. Nel 2016 la Giunta regionale dell’Umbria (precedente a quella attuale) deliberò di fare indagini sulla presenza o meno di rifiuti altamente inquinanti nel sito senza però alcun seguito concreto o azione ispettiva.

In questi giorni la senatrice del M5S Emma Pavanelli ha depositato un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente in tal senso e speriamo quindi che le ispezioni e le indagini vengano finalmente disposte, dopo una attesa ormai durata quattro anni, dalla autorità competenti.

Italia Nostra ribadisce di essere contraria all’ampliamento della discarica e chiede il cambio di destinazione d’uso del terzo calanco, ora individuato come possibile area di espansione. L’associazione sollecita ancora una volta la perimetrazione della discarica con una fascia di rispetto e di salvaguardia di due chilometri dalle coltivazioni di pregio dell’Orvieto DOC. Chiede infine la verifica con georadar dei rifiuti stoccati per conoscere cosa è stato depositato in discarica nel corso di questi anni dalla gestione ACEA, proprietaria del sito.

Lucio Riccetti,
presidente Italia Nostra Umbria