eventi

Palazzo Giustiniani a Bassano Romano e il feudo di una grande famiglia

mercoledì 23 novembre 2022

Seguendo il percorso curato da Anna Rita Properzi, guida turistica abilitata dalla Regione Lazio e guida ambientale escursionistica iscritta nel Registro Italiano AIGAE con polizza assicurativa RC attiva, e dedicato alle grandi famiglie nobiliari che hanno dominato le terre di Tuscia, sabato 26 novembre si andrà alla riscoperta di tre grandi casati e dei grandi matrimoni che li hanno legati nel tempo e nel possesso del Palazzo Giustiniani-Odescalchi di Bassano Romano, visitabile ad ingresso gratuito. Altro capolavoro conservato nel Monastero di San Vincenzo che sarà possibile ammirare da vicino è la splendida scultura del Cristo Portacroce attribuita a Michelangelo.

Dopo la visita della Chiesa di San Vincenzo che si trova poco fuori della città, ci si sposterà con le auto nel borgo per la visita di Villa Giustiniani e delle sue stanze affrescate. Infine, per chi vorrà continuare la scoperta del feudo dei Giustiniani seguirà una rilassante passeggiata naturalistica nella Faggeta Strappacappello di Bassano, con i suoi splendidi colori autunnali. Questo particolare bosco rientra tra le così dette faggete depresse perché riescono a sopravvivere a quote relativamente basse (massima altitudine 550 metri sul livello del mare).

L’attuale Palazzo Giustiniani, nel Medioevo era un classico maniero feudale la cui titolarità non è certa. Tra al fine del XV e l’inizio del XVI secolo la proprietà dell’edificio passò agli Anguillara, potente famiglia dell’epoca, i quali apportarono delle sostanziali modifiche all’architettura della fortezza che diventò una tipica residenza rinascimentale. Nel 1595 Giuseppe Giustiniani acquistò il feudo e apportò all’edificio modifiche ancora più radicali che gli fecero assumere, insieme al Parco, l’aspetto attuale. La sua pianta, rivolta verso il parco, dimostra chiaramente l’intendimento di porre l’edificio in relazione diretta con il giardino e il parco.

Salendo per un elegante scalone si raggiunge il loggiato, le cui volte presentano raffinate grottesche affrescate verso la fine del ‘500 e integrate con altri soggetti nel decennio successivo all’acquisizione dei Giustiniani.  Le sale sono tutte decorate da pregiati affreschi opera di artisti di grande fama come il Domenichino, Bernardo Castello, Paolo Guidotti e Francesco Albani.

I Giustiniani ebbero possesso del feudo di Bassano e del palazzo fino al 1854, quando, per notevoli difficoltà economiche, lo cedettero a Livio Odescalchi. Gli Odescalchi tennero la residenza bassanese fino al 2001, quando decisero di venderlo allo Stato italiano, a causa dell’impossibilità di far fronte agli oneri per la sua manutenzione, insieme ai suoi ettari di giardini.

Oltre alla bellezza dell’architettura e degli affreschi bisogna ricordare che Palazzo Giustiniani è stato utilizzato da Federico Fellini come set di alcune scene de "La Dolce Vita", guardando le quali ci si può fare un’idea di come fossero gli interni nel 1960, di una bellezza decadente ma ancora sostanzialmente intatti.
 
L'appuntamento è per le 9.30 al Monastero di San Vincenzo, in Via San Vincenzo 88. Dopo la visita ci si sposterà al parcheggio gratuito di Fonte Vignale. La quota di partecipazione è di 10 euro e comprende la visita della Chiesa di San Vincenzo e di tutte le sale di Palazzo Giustiniani oppure 15 euro per chi intende effettuare anche la passeggiata naturalistica nella Faggeta che si attiverà con un minimo di 10 partecipanti.
 
Richiesto un abbigliamento comodo e adatto alla stagione. Per chi vorrà continuare con la passeggiata nella Faggeta sarà opportuno indossare scarpe da trekking o con suola antiscivolo, abbigliamento adeguato alle condizioni meteo (è consigliabile portare un capo impermeabile, anche un kway e per chi è abituato ad usarli i bastoncini sono consigliati). Si tratta di un anello di circa 5 chilometri, facile e adatto a tutti. Si consiglia pranzo al sacco per chi continuerà la passeggiata naturalistica nella faggeta, con possibilità di acquistare cibo a Bassano Romano. Pranzo libero per chi partecipa alla sola visita guidata.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni (necessarie):
333.4912669 (anche WhatsApp) - annaritaproperzi@gmail.com    
https://annaritaproperzi.it/prenota-la-passeggiata/