LIONS CLUB
eventi

Incontro con Totò Cascio. "La gloria e la prova. Il mio Nuovo Cinema Paradiso 2.0"

venerdì 18 novembre 2022

All'anagrafe è Salvatore Cascio, ma per tutti è e resta Totò di "Nuovo Cinema Paradiso". Anche ora che di anni ne ha appena compiuti 43. Ne aveva 9 nel 1988 quando Giuseppe – che lui chiama affettuosamente Peppuccio – Tornatore lo scelse per interpretare, accanto a Philippe Noiret, quel  capolavoro – girato principalmente nel luogo dove è nato, Palazzo Adriano, in provincia di Palermo – che nel 1990 si aggiudicò l'Oscar per il miglior film straniero. Dopo questa pellicola, che un anno dopo gli valse il prestigioso Premio BAFTA, ha continuato a lavorare con registi come Pupi Avati e Duccio Tessari, oltre che insieme a Fabrizio Frizzi e al Maurizio Costanzo Show.
 
Del 1999, il suo "ultimo film". Poi, il buio. Ai giornalisti che lo incalzano non vuole dire la verità, preferendo far credere che il cinema si sia dimenticato di lui. È stata, invece, una grave malattia – la retinite pigmentosa con edema maculare, una rara forma di cecità ereditaria che colpisce circa una persona su tremila – che gli ha procurato una perdita progressiva, irreversibile e quasi totale della vista – a farlo rinunciare a quella che era una carriera promettente e radiosa. L'incredibile storia del giovane attore è raccontata nel cortometraggio "A occhi aperti" diretto da Mauro Mancini e realizzato da Movimento Film con Rai Cinema per Fondazione Telethon.
 
Ecco poi il libro autobiografico "La gloria e la prova. Il mio Nuovo Cinema Paradiso 2.0" (Baldini+Castoldi, 2022), scritto insieme a Giorgio De Martino con prefazione di Giuseppe Tornatore e postfazione di Andrea Bocelli. Sarà proprio Totò Cascio a presentarlo ad Orvieto sabato 3 dicembre, alle 17, nella Sala dei Quattrocento del Palazzo del Capitano del Popolo. L’occasione è quella della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, che ogni anno il Lions Club, insieme ad altre istituzioni cittadine, è impegnato a celebrare in aderenza alla missione fondativa con service e azioni di supporto all'accessibilità del patrimonio artistico orvietano.

In collaborazione con l’Associazione A.P.R.I. Onlus Associazione pro retinopatici e ipovedenti, e con la partecipazione della Scuola e di Unitre Orvieto, questa volta il service Lions mette al centro la coraggiosa esperienza di Cascio, esempio di elaborazione, accettazione e riaffermazione di sé raccontata con forza e matura responsabilità.

Animeranno l’incontro l'oftalmologo Enzo Maria Vingolo, primario di Oftalmologia Universitaria del Polo Pontino, il critico cinematografico Guido Barlozzetti, Sandra Grassini, referente di A.P.R.I. Orvieto e per i Lions, Fabrizio Sciarretta, governatore del Distretto 108L, ed Alessandra Cannistrà, presidente del club orvietano. Sarà il giornalista Davide Pompei a moderare gli interventi che includono la partecipazione attiva degli studenti del Liceo Scientifico "Ettore Majorana" e del Liceo Artistico "Livio Orazio Valentini" per un pomeriggio di parole, immagini ed emozioni intorno a un libro che è insieme memoir cinematografico e racconto di formazione e rinascita.

E a un protagonista che, grazie alla sua fede, al suo coraggio e alla consapevolezza acquisita, è tornato a vivere una vita degna di essere vissuta. Chiaro e forte il segnale lanciato a chi è nel disagio e nella difficoltà. Quello di non nascondersi, ma imparare ad accettare perché "senza accettarsi, ci si porta dentro l’avversario più feroce". È questo il "Nuovo Cinema Paradiso 2.0" di Totò.
 
Il volume "La gloria e la prova. Il mio Nuovo Cinema Paradiso 2.0" (Baldini+Castoldi, 2022) sarà disponibile in sala grazie alla disponibilità della Libreria Valente.

L'ingresso è libero.