eventi

Comune e Unitre promuovono la conferenza "L'eccidio e l'esodo"

giovedì 10 febbraio 2022

L'Amministrazione Comunale di Lugnano in Teverina celebra insieme all'Unitre il Giorno del Ricordo con una conferenza dal titolo "L'eccidio e l'esodo" che si terrà venerdì 11 febbraio alle 17 nella Sala Consiliare del Comune. Accanto al sindaco, Gianluca Filiberti, e alla presidente dell'Unitre di Lugnano in Teverina, Vincenza Fortino, interverrà il giornalista Silvano Olmi, dirigente nazionale del Comitato 10 Febbraio.

Il Giorno del Ricordo è una solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno, che ricorda i massacri delle foibe e l'esodo giuliano dalmata. Istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92, vuole "conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale".

Al Giorno del Ricordo è associato il rilascio di una medaglia commemorativa destinata ai parenti delle persone soppresse e infoibate in Istria, a Fiume, in Dalmazia o nelle province dell'attuale confine orientale dall'8 settembre 1943, data dell'annuncio dell'entrata in vigore dell'armistizio di Cassibile, il 10 febbraio 1947, giorno della firma dei trattati di pace di Parigi.

Sono esclusi dal riconoscimento coloro che sono stati uccisi mentre facevano volontariamente parte di formazioni non a servizio dell'Italia. La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, furono firmati i trattati di pace di Parigi, che assegnavano alla Jugoslavia l'Istria, il Quarnaro, la città di Zara con la sua provincia e la maggior parte della Venezia Giulia, in precedenza facenti parte dell'Italia.