economia

"Io non cado". Confartigianato e Inail insieme per prevenire gli infortuni nei cantieri edili

mercoledì 17 febbraio 2021
"Io non cado". Confartigianato e Inail insieme per prevenire gli infortuni nei cantieri edili

Confartigianato Imprese Terni unitamente a Confartigianato Imprese Umbria hanno aderito all’avviso pubblico regionale di Inail Umbria per promuovere il tema della prevenzione dei rischi emergenti nell’industria 4.0 e nell’edilizia, con il progetto di prevenzione “Io non cado”, supportato da una campagna di sensibilizzazione sui rischi connessi alle cadute dall’alto rivolta alle imprese umbre dei settori edilizia ed impiantistica.

La trasformazione del mondo del lavoro, la mutevolezza e la precarietà dei contratti, l’apporto significativo dei lavoratori stranieri, l’utilizzo di nuove tecnologie dell’industria ed edilizia 4.0, richiedono un approccio sinergico e sistematico alle politiche di prevenzione e di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare in settori produttivi, come la cantieristica edile, in cui le conseguenze degli infortuni risultano spesso gravi o irreparabili, e rappresentano un grave onere in termini economici e anche sociali, stante le gravi conseguenti  per le disabilità sopraggiunte e per le  morti.

Da questo, nasce la sinergia tra Confartigianato Imprese Terni e Confartigianato Imprese Umbria con l’Inail Umbria mirata ad affrontare e rilanciare la centralità della sicurezza dei lavoratori, sostenere la valorizzazione della risorsa umana attraverso il miglioramento del contesto organizzativo-produttivo, con attenzione specifica ai temi della salute e prevenzione.

I settori edile ed impiantistico, con le misure di sostegno straordinarie recentemente  varate dal Decreto rilancio- Legge 19 maggio 2020 n.34, in particolare il cosiddetto “Superbonus 110%”,  fin dai prossimi mesi vedranno un incremento dell’attività cantieristica relativa alle opere di ristrutturazione e di efficientamento energetico degli edifici: le lavorazioni in quota e con ponteggi previste impongono di alzare il livello di attenzione  anche sulla prevenzione del rischio  di cadute dall’alto.

Pertanto, i partner della presente sinergia con il progetto “Io non cado” hanno inteso raccogliere tale sfida  lanciando, fin dalle prossime settimane, una specifica  iniziativa di comunicazione, attraverso i canali tradizionali e i social, per sensibilizzare sul tema la più ampia platea di aziende e lavoratori umbri interessati.