economia

Il Coordinamento Donne Cisl Umbria per la trasparenza salariale

venerdì 16 ottobre 2020
Il Coordinamento Donne Cisl Umbria per la trasparenza salariale

Anche il Coordinamento Donne Cisl Umbria partecipa alla battaglia europea per chiedere la discussione e la successiva approvazione della direttiva europea per la trasparenza salariale. "In Italia, a parità di curriculum e di professionalità - afferma la cooordinatrice, Sara Claudiani - le donne guadagnano il 30% in meno degli uomini. Ancora troppo pochi i posti gestionali ed apicali ricoperti dalle donne. Come Coordinamento vorremmo che una parte dei finanziamenti del Recovery Fund servissero per le politiche di genere, per interventi strutturali e non parziali".

Ad essere evidenziata anche la questione occupazionale. "Ad oggi in Italia - aggiunge Claudiani - soltanto il 49% delle donne ha un lavoro, contro la media europea del 60%. Chiediamo che più del rilancio dell’occupazione femminile, si parli di creare occupazione femminile: permettendo così di conciliare vita e lavoro, con una politica seria sulla maternità. In questo momento di preoccupazione e di smarrimento per colpa del virus dobbiamo rimettere al centro la persona, in primo luogo le donne".