economia

Cervaro della Sala eletto miglior bianco d’Italia

venerdì 31 luglio 2020
Cervaro della Sala eletto miglior bianco d’Italia

Cervaro della Sala miglior vino bianco d'Italia, secondo la classifica stilata dal critico internazionale James Suckling.

A mettere in fila le 100 migliori espressioni da bere in questa estate 2020 è una delle voci più seguite della critica internazionale, James Suckling. Che al n. 1 assoluto della sua “Top 100 Italian White Wines for the Summer” mette uno dei più celebri e ricercati bianchi del Belpaese, il Cervaro della Sala 2017 del Castello della Sala (già premiato dal critico americano al n. 4 della sua “Top 100” 2019 dedicata ai vini di tutto il mondo, ndr), la storica tenuta di Antinori in Umbria, dove già negli anni Ottanta del Novecento, in maniera pionieristica, si è iniziato a pensare ad un vino bianco italiano dal grande invecchiamento.

Il nome Cervaro deriva dalla nobile famiglia proprietaria del Castello della Sala nel corso del XIV secolo: i Monaldeschi della Cervara. Uve Chardonnay unite a una piccola parte di Grechetto per un vino pensato per affinare nel tempo e rappresentare l’eleganza e la complessità di un luogo unico. Il Cervaro della Sala è stato uno dei primi vini italiani a svolgere affinamento in barrique con la prima annata nel 1985.